Marcia della Pace 2020, una catena umana per "una nuova società e una nuova economia" - Tuttoggi

Marcia della Pace 2020, una catena umana per “una nuova società e una nuova economia”

Flavia Pagliochini

Marcia della Pace 2020, una catena umana per “una nuova società e una nuova economia”

Mer, 16/09/2020 - 11:37

Condividi su:


Marcia della Pace 2020, una catena umana per “una nuova società e una nuova economia”

L'iniziativa, in scena l'11 ottobre, sarà "contro tutti i virus che ci stanno devastando l'esistenza"

Una catena umana lunga 25 km, che si sostituisce alla Marcia della Pace 2020 e che viene affiancata da una iniziativa di Articolo 21 in programma il 9 ottobre dedicata alla ‘fratellanza mediatica’, e che si inserisce nell’ambito del Manifesto di Assisi contro i muri mediatici, e dal Meeting nazionale “Time for Peace – Time to care” che si svolgerà a Perugia e in tante altre città italiane il 9 e 10 ottobre 2020.

Domenica 11 ottobre torna, in forma rinnovata causa Covid, la catena di costruttori di pace lungo la strada che unisce Perugia ad Assisi; arriveranno – la stima degli organizzatori – dodicimila persone che si possono iscrivere come gruppo, ente locale o scuola a adesioni@perlapace.it; la compilazione è obbligatoria per consentire agli organizzatori di indicare poi il tratto di strada tra Perugia e Assisi dove ognuno dovrà posizionarsi.

Nei 25 km tra le due città le persone saranno “distanziate almeno due metri ma unite dal filo che ciascuno porterà e annoderà a quello degli altri. Quel filo simboleggerà il nostro impegno a tessere nuovi rapporti umani e a costruire una nuova società e una nuova economia basati sulla cura di tutti e dell’ambiente”. Ma proprio il virus è lo spunto per questo nuovo appuntamento di impegno civile: “Il coronavirus – ha ribadito Lotti – ci impedisce di svolgere manifestazioni in movimento, ma la pace non può aspettare: vogliamo tentare questa grande sfida, riannodando, simbolicamente, i fili dell’impegno sociale e civile, della solidarietà e della giustizia, per i diritti umani e la pace, contro tutti i virus che ci stanno devastando l’esistenza“.

Questo appuntamento – ha detto Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della Pace, che prima della conferenza ha voluto rendere omaggio alle donne dell’organizzazione – sarà a nome di don Roberto Malgesini, il sacerdote ucciso a Como, e per Willy Monteiro, protagonista di un atto di generosità. Dobbiamo condividere l’impegno a fare come loro, dobbiamo diventare capaci di prenderci cura dell’ambiente in cui viviamo. La Marcia della pace 2020 è una chiamata all’impegno per la pace. Catena umana è forte assunzione di responsabilità di fare qualcosa per la pace nell’arco della propria quotidianità e sarà il ulmine di tre giornate per la pace“. “È davvero bello – ha detto Lotti – che la Marcia avvenga una settimana dopo la visita del Papa, sarà una marcia che risponde a due appelli forti del Pontefice, quello per una economia che non distrugga ma dia dignità e quello per ricostruire un patto educativo globale“.

Padre Enzo Fortunato, portavoce della Sala stampa del Sacro Convento, ha ricordato i tanti appuntamenti che vedranno protagonista Assisi e il suo messaggio, il Cortile di Francesco, la beatificazione di Carlo Acutis, la visita del Papa e la festività di San Francesco, mentre il custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti, ha sottolineato come “sembra che questa idea di convertire la marcia della Pace in una catena umana sia una metafora della resilienza che non ceda alla tentazione dello sconforto, ma continui a perseguire ideali e obiettivi alti. La contentezza cresce pensando al messaggio che Papa Francesco ci consegnerà con l’enciclica Fratelli Tutti. È necessario prendere una direzione per nuovo sviluppo. Questa enciclica è l’orizzonte dove trovare soluzioni e motivi di resilienza per le attività umane, da quelle sociali a quelle politiche ed economiche. Per me questa catena umana è un esempio di sviluppo di come una marcia possa crescere, diventando una catena che mi sembra più esplicativa di una marcia. Grazie anche alle forze dell’ordine per il loro lavoro“.

Prima della Marcia della Pace 2020 ci sarà, anche a Perugia, “Time for Peace – Time to care”, per fare il punto, tra le altre, sull’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e sull’Europa, anche con focus ambientali ed economici, ma anche sociali, con un occhio anche a The Economy of Francesco. In programma anche momenti per ricordare i grandi che hanno lottato per la pace – incidentalmente, quest’anno ricorrono i 150 anni dalla nascita del Mahatma Gandhi.

Il 9 ottobre è invece in programma un incontro sulla ‘fratellanza mediatica’ curato da Articolo 21, lanciato nelle scorse settimane da una riflessione di Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi. “Il 9, 10 e 11 ottobre, saremo tutte e tutti convocati in Umbria per il consueto appuntamento con la marcia Perugia-Assisi che, quest’anno, assumerà anche l’aspetto del contrasto ai virus e proporrà di rimettere al centro delle nostre esistenze la ‘cura’ degli altri, intesa nel senso più ampio. Perché non approfittare anche di questa opportunità – si chiedeva Giulietti – per rilanciare la carta ‘Parole non pietre’ e definire un nostro comune progetto per cominciare a depurare i pozzi, anche quelli dell’informazione, dai veleni dell’odio, del razzismo, del disprezzo per le differenze e le diversità?” . E durante la conferenza ha aggiunto: “Lo stare fermi implicherà una partecipazione più forte e si ricollega al tema della cura, che ci ricorderà anche Papa Francesco nella sua enciclica“.

Abbiamo il privilegio di amministrare una città straordinaria, che parla e parlerà al mondo, e siamo lieti che da qualche anno il Comune abbia un ruolo attivo nell’organizzazione della Marcia e nella diffusione del suo messaggio“, il saluto dell’assessore Simone Pettirossi.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Verisone più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!