Lupi: stretta sugli abbattimenti, solo "mitigazione territoriale" - Tuttoggi

Lupi: stretta sugli abbattimenti, solo “mitigazione territoriale”

Redazione

Lupi: stretta sugli abbattimenti, solo “mitigazione territoriale”

Il Piano discusso col ministro Costa, pronto l'invio alle Regioni: dibattito in Umbria
venerdì 22 20 Febbraio19 - 14:40
Lupi: stretta sugli abbattimenti, solo “mitigazione territoriale”

Sta suscitando dibattito in Umbria, dove il tema è molto sentito da una parte dagli animalisti e dall’altro da cacciatori ed allevatori, il Piano di gestione del lupo discusso dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa insieme ai membri dell’intergruppo parlamentare per la tutela dei diritti degli animali presieduto da Michela Vittoria Brambilla.

Il Piano, che sta per essere consegnato alla Conferenza Stato-Regioni, esclude gli abbattimenti e prevede 23 azioni di gestione, compresa – ed è questa una delle novità – la sperimentazione di iniziative di “mitigazione a livello microterritoriale”.


Lupi: nuovi avvistamenti, dibattiti social e convegni


Per il ministro all’attività del lupo sono attribuiti più danni di quelli che effettivamente produce. Da qui la particolare attenzione riservata al problema degli ibridi e alla sterilizzazione come opportuno strumento di intervento, anche se su questo la competenza è in capo alle autorità sanitarie.

Costa ha poi ricordato che la lotta al bracconaggio è materia contenuta nel contratto di governo e ha convenuto con la deputata Brambilla sulla necessità di trasformare in delitti i reati contro le specie e gli habitat protetti, ora di tipo contravvenzionale.

Una notizia che fa felici gli animalisti e gli amanti umbri del lupo, specie che sta tornando a popolare i boschi della regione.

Ma dall’altra parte, sono preoccupati gli allevatori, che in aree del territorio (Spoleto, Valnerina, Perugino, Alto Tevere, Trasimeno) hanno segnalato negli ultimi tempi pecore ed altri animali uccisi dai lupi.


Lupi vicino alle case e animali uccisi


Quanto al rischio per l’uomo, gli animalisti ricordano che i lupi da queste parti non hanno effettuato attacchi anche quando sono stati avvistati a ridosso delle abitazioni, ma ci sono persone che, nelle zone dove questi predatori sono stati avvistati con più frequenza, evitano di recarsi nei boschi, sospendendo anche attività come la ricerca di funghi e asparagi.

Se il Piano di gestione del lupo sarà approvato, gli abbattimenti saranno definitivamente esclusi.

Aggiungi un commento