Luci, ad Assisi il Comune 'chiama' i cittadini: "Segnalateci quando spegnerle per risparmiare" - Tuttoggi

Luci, ad Assisi il Comune ‘chiama’ i cittadini: “Segnalateci quando spegnerle per risparmiare”

Flavia Pagliochini

Luci, ad Assisi il Comune ‘chiama’ i cittadini: “Segnalateci quando spegnerle per risparmiare”

Lun, 28/11/2022 - 13:54

Condividi su:


L'ente sta facendo delle sperimentazioni in attesa del rinnovo della pubblica illuminazione con i led che permetterà di abbattere i costi

Saranno i cittadini a decidere, nei limiti del possibile, quando accendere e spegnere le luci nel comune di Assisi, fermo restando che il caro bollette e la crisi energetica hanno decuplicato i costi e quindi una riduzione dell’orario della pubblica illuminazione continuerà a esserci fin quando gli 8.500 punti luce comunali non verranno sostituiti con i led.

Gli orari di spegnimento sono in corso di sperimentazione in quanto si sta cercando di capire i tempi più idonei e per questo sono gradite le segnalazioni da parte della cittadinanza che possono essere inviate a sportello.energia@comune.assisi.pg.it. Si tratta di una soluzione temporanea, infatti quando il passaggio di tutti i punti luce pubblici al led sarà completo, l’efficienza energetica compenserà l’attuale risparmio conseguito con lo spegnimento”, si legge nella nota del Comune di Assisi, che ricorda la serie di azioni sperimentali messe in atto.

In questi giorni le luci accese in orari diurni e lavorativi, in particolare nel centro storico, sono dovute al fatto che i tecnici stanno eseguendo riparazioni di guasti o manutenzioni; inoltre, allo scopo di ottenere un ulteriore risparmio si andranno ad eseguire, sugli oltre 8500 punti luce pubblici dislocati in tutto il territorio comunale, interventi di efficientamento per la riduzione dei consumi (con sostituzione degli elementi illuminanti con lampade a led): si tratta di un’operazione che richiede tempi congrui ai quali si può arrivare grazie a procedimenti tecnici-amministrativi intrapresi da due anni.

Per quanto riguarda invece le scuole, come tutti gli edifici pubblici, per gli obblighi imposti dalla normativa nazionale per il caro energia, gli ambienti devono essere mantenuti a 19 gradi (fino allo scorso anno la temperatura degli ambienti scolastici era di 20 gradi); gli uffici comunali preposti (in questo caso gli uffici scuola ed edilizia scolastica) sono sempre a disposizione del personale scolastico per segnalazioni su anomalie, guasti o altri imprevisti al verificarsi dei quali si procede immediatamente al sopralluogo e alla riparazione. Il piano di efficientamento energetico degli edifici scolastici del comune di Assisi, intrapreso già dal 2017, sta gradualmente riqualificando tutti i sistemi edifici-impianti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie inferiori della città, con attenzione al risparmio energetico e al comfort degli studenti e del personale

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!