Litiga con 3 persone e poi le investe col furgone, un altro lo picchia: denunciati in 2

Litiga con 3 persone e poi le investe col furgone, un altro lo picchia: denunciati in 2

Sara Fratepietro

Litiga con 3 persone e poi le investe col furgone, un altro lo picchia: denunciati in 2

Gio, 21/04/2022 - 11:53

Condividi su:


L'assurda vicenda a Marsciano, coinvolte 5 persone dopo una lite per motivi economici. In ospedale investiti ed investitore aggredito

Assurda vicenda quella avvenuta una settimana fa e ora ricostruita dai carabinieri della Compagnia di Todi che hanno denunciato 2 persone. Un’accesa lite è infatti proseguita con un uomo che avrebbe volontariamente investito col furgone 3 persone, mentre un altro individuo – successivamente e presumibilmente per vendicare l’accaduto – ha picchiato l’investitore con un bastone.

I fatti sono accaduti il 13 aprile in una frazione di Marsciano, con i carabinieri della locale stazione, insieme a quelli del Norm di Todi, intervenuti a seguito della segnalazione di un investimento di 3 pedoni.

In poco tempo i militari dell’Arma hanno ricostruito l’accaduto. Tutto sarebbe infatti cominciato con un’accesa lite tra quattro persone, per dissidi pregressi legati a motivi economici. Uno di questi, poco dopo, alla guida di un furgone, approfittando di un attimo di distrazione, avrebbe investito le tre persone con cui aveva litigato e che si trovavano a pochi metri di distanza. Il conducente è stato subito individuato e denunciato dai carabinieri, ma la vicenda non è finita qui.

Un quinto uomo, infatti, successivamente avrebbe raggiunto l’investitore colpendolo alle spalle con un bastone (presumibilmente per vendicare gli investiti), procurandogli una profonda ferita alla spalla. L’aggressore è stato poi identificato e denunciato dai carabinieri.

Tutti i feriti sono stati trasportati in vari ospedali della provincia e giudicati guaribili con prognosi che vanno da 10 a 40 giorni.

Sia l’uomo alla guida del furgone che il suo aggressore sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Spoleto per lesioni aggravate. 

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!