Lions Club Spoleto, Progetto "Adolescenza" L. Quest International anche nella scuola - Tuttoggi

Lions Club Spoleto, Progetto “Adolescenza” L. Quest International anche nella scuola

Redazione

Lions Club Spoleto, Progetto “Adolescenza” L. Quest International anche nella scuola

Lun, 24/02/2014 - 10:44

Condividi su:


Lions Club Spoleto, Progetto “Adolescenza” L. Quest International anche nella scuola

Il Lions Club di Spoleto, di concerto con l’Istituto comprensivo “Della Genga – Alighieri”, ha attivato un corso di formazione per genitori nell’ambito di un progetto di educazione e formazione primaria, curato dal Lions Quest International , che si è svolto nel pomeriggio dei giorni 17 e 18 febbraio 2014 presso i locali della scuola. Tutti i corsisti hanno ricevuto in omaggio il libro “gli anni sorprendenti”, una guida per i genitori. La formatrice del corso, dott.ssa Stefania Schiesaro, ha fortemente interessato i partecipanti che si sono dimostrati molto soddisfatti dell’opportunità loro offerta.

Il “Progetto Adolescenza” del Lions International Quest tratta i temi dell’orientamento, della prevenzione, della dispersione scolastica, della devianza minorile, dell’educazione alla salute, della Intercultura. E’ diffuso da oltre 25 anni in tutto il mondo e prevede tre percorsi destinati ai genitori, ai docenti e ai dirigenti scolastici. Il Lions Club di Spoleto ha già attivato con successo, negli anni passati, corsi di formazione per docenti e dirigenti delle scuole cittadine.

All’apertura del corso erano presenti l’Assessore all’istruzione del comune di Spoleto la prof.ssa Battistina Vargiu, il dirigente scolastico prof. Rosella Lopa dell’istituto comprensivo “Della Genga – Alighieri”, il Presidente del club cittadino dott. Maurizio Silvestri e la rappresentante distrettuale del Lions Quest prof. Giovina Viola.

Il Lions Club di Spoleto ringrazia i genitori partecipanti, la dirigente scolastica e i docenti per la sensibilità dimostrata all’attivazione del corso e per la collaborazione evidenziata nell’organizzazione.


Condividi su:


Aggiungi un commento