"Le Note della Solidarietà", concerto di beneficienza ad Amelia - Tuttoggi

“Le Note della Solidarietà”, concerto di beneficienza ad Amelia

Marco Menta

“Le Note della Solidarietà”, concerto di beneficienza ad Amelia

Sab, 25/09/2021 - 13:19

Condividi su:


"Le Note della Solidarietà": un concerto di beneficenza, ad Amelia, per potenziare le attività di assistenza domiciliare del paziente oncologico.

“Le Note della Solidarietà”: ad Amelia un concerto di beneficenza in ricordo di Gilda Narducci. L’evento avrà luogo domenica 26 settembre 2021, alle ore 16.30, presso il Chiostro di San Francesco; sulla scena la Schola Cantorum “Anton Maria Abbatini” di Città di Castello, con la prestigiosa direzione di Alessandro Bianconi.

A organizzare “Le Note della Solidarietà” il comitato AUCC di Amelia e il dottor Giovanni Vox, figlio di Gilda Narducci.

Il ricavato per l’assistenza domiciliare del paziente oncologico

Il costo del biglietto è di 10 euro. L’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza per potenziare le attività di assistenza domiciliare del paziente oncologico sul territorio di Amelia e sui comuni limitrofi. Da sempre, infatti, gli amerini sono vicini alla buona causa dell’Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro, e “Le Note della Solidarietà” aspira a riaccendere la gioia della beneficenza attraverso la musica.

Bussotti: “L’AUCC continua ad attivarsi per i malati oncologici”

“Siamo grati al dottor Giovanni Vox”, dichiara Gabriella Bussotti, referente del comitato AUCC di Amelia. “Nel ricordo della madre, difatti, ha inteso dedicare questo evento anche ai pazienti oncologici della nostra regione“. “Si tratta di un evento importante – prosegue – perché ci offre l’opportunità di ricordare a tutti i nostri concittadini che l’AUCC continua ad attivarsi per i malati oncologici e per i loro famigliari”.

Altre iniziative per ricordare Gilda Narducci

Durante il concerto saranno esposte alcune opere d’arte, oggetto dell’asta prevista per il 12 dicembre 2021, in occasione di un pranzo solidale organizzato dalla stessa famiglia Vox/Narducci. Nel nome di Gilda, poi, anche una borsa di studio per alunni della scuola primaria. A giugno, infine, a un anno esatto dalla scomparsa di Gilda Narducci, il concorso fotografico sul tema “La straordinaria arte di essere madre”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!