Le indennità di de Augustinis e Urbani donate ad associazioni | Come ottenere i contributi - Tuttoggi

Le indennità di de Augustinis e Urbani donate ad associazioni | Come ottenere i contributi

Sara Fratepietro

Le indennità di de Augustinis e Urbani donate ad associazioni | Come ottenere i contributi

Sindaco e assessore alla cultura rinunciano al loro compenso: 35mila euro destinati ad iniziative socio-aggregative, di impegno civile e di prevenzione del disagio sociale nel 2019
Gio, 28/11/2019 - 11:30

Condividi su:


Le indennità di de Augustinis e Urbani donate ad associazioni | Come ottenere i contributi

Il sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis e l’assessore alla cultura Ada Spadoni Urbani rinunciano alla loro indennità di carica e destinano i 35mila euro che sarebbero loro spettati alle associazioni del territorio per iniziative con carattere socio-aggregative, di impegno civile e umanitario e di prevenzione del disagio sociale.

L’attività politica svolta dai due amministratori, infatti, avviene a titolo gratuito, come era stato reso noto dallo stesso Comune nei mesi scorsi. Già quest’estate, infatti, l’ente aveva distribuito tra alcuni enti solidaristici cittadini il compenso di de Augustinis e Urbani relativo ai primi sei mesi del proprio mandato. Ora, invece, si pensa alle indennità relative al 2019, oggetto di un bando similare a quello pubblicato una decina di giorni fa relativamente ai contributi alle associazioni che però interessa vari ambiti e mette in campo 38.500 euro.

Nel bando, a firma della dirigente al sociale Dina Bugiantelli, si rende noto “che per l’anno 2019 l’amministrazione comunale intende avviare uno specifico programma di sostegno alle iniziative delle associazioni operanti nel territorio comunale, che realizzino azioni finalizzate a migliorare la coesione sociale,  attività socio-aggregative, di impegno civile e umanitario e di prevenzione del disagio sociale; così come previsto nel regolamento comunale (art.4)”. 

Le domande vanno presentate entro il 16 dicembre 2019.

Possono inoltrare istanza di contributo i seguenti soggetti: associazioni iscritte all’albo comunale delle associazioni e all’albo regionale, associazioni riconosciute e non riconosciute, fondazioni, istituzioni, soggetti pubblici e privati, soggetti collettivi o individuali, enti pubblici e privati, enti ecclesiastici e religiosi, comitati ed altre istituzioni di carattere privato dotati o meno di personalità giuridica, istituti di istruzione e ricerca non profit .

Il bando – viene spiegato – non si applica ai rapporti tra Comune di Spoleto ed i soggetti da esso partecipati. Il presente bando, inoltre, non si applica: alla gestione dei servizi e interventi comunali affidati a terzi (gestione dell’impiantistica sportiva di base, gestione dei parchi e del verde pubblico, ecc.) per i quali si provvede con apposita disciplina e sulla base dell’approvazione di specifiche convenzioni; alla gestione da parte di terzi di complessi di attività caratterizzati da rilevante impegno operativo, da significativa durata temporale – annuale o ultra annuale – e da obblighi di controprestazione assunti nei confronti del comune, per i quali si provvede sulla base di specifiche convenzioni; alle prestazioni socio-assistenziali agevolate, regolamentate da apposite norme; ai contributi alle scuole regolati con apposita e distinta selezione, all’inizio dell’anno scolastico sulla base dei POF ( piano offerta formativa);  ad ambiti di attività caratterizzati da normative specifiche per i quali il comune interviene con apposita disciplina; alle richieste di patrocinio; ai contributi destinati ai grandi eventi (art.10 regolamento contributi).

Sono da ritenere ammissibili le istanze di contributo presentate dai soggetti di cui all’art. 3 del presente bando che danno impulso ad iniziative rientranti nell’area di intervento specificata all’art. 1 del bando. Sono ammissibili le richieste riferite non alla ordinaria attività dell’associazione/ente, ma a specifici progetti, eventi, manifestazioni svolti o da svolgere nell’anno 2019.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet del Comune di Spoleto.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!