La stazione di Orvieto ha la Sala Blu per l’assistenza a persone con disabilità

La stazione di Orvieto ha la Sala Blu per l’assistenza a persone con disabilità

Nel 2018 in Umbria sono stati erogati ben 2196 servizi a favore delle persone con disabilità e a ridotta mobilità

share

E’ stata presentata lo scorsol 13 febbraio l’applicazione SalaBlu+ di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), l’app per il servizio di assistenza in stazione dedicata alle persone con disabilità e a ridotta mobilità, anche temporanea, che scelgono di viaggiare in treno.

Con SalaBlu+, le cui funzionalità sono state illustrate da Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di RFI, è possibile inoltrare la richiesta di assistenza direttamente dal proprio smartphone per una delle oltre 300 stazioni gestite dal servizio Sala Blu, rimanendo in contatto con gli operatori attraverso la chat o il telefono.

Per quanto riguarda l’Umbria, la stazione di Orvieto è entrata nello scorso gennaio nel circuito delle stazioni del circuito di assistenza per le persone con disabilità e a ridotta mobilità, portando così a sette il loro numero complessivo (Assisi, Foligno, Perugia, Spoleto, Terni, Fabro-Ficulle ed appunto Orvieto).

Nel 2018 in Umbria sono stati erogati ben 2196 servizi a favore delle persone con disabilità e a ridotta mobilità.

Oltre all’app, completano il quadro dei canali a disposizione delle persone con disabilità e a ridotta mobilità il portale SalaBlu On Line, raggiungibile dal sito www.rfi.it, il  numero verde gratuito 800.90.60.60 (raggiungibile da telefono fisso) e il numero nazionale a tariffazione ordinaria 02.32.32.32 (raggiungibile da telefono fisso e mobile).

share

Commenti

Stampa