LA SCIENZIATA CATIA BASTIOLI DA OGGI E' SOCIA ONORARIA DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI FOLIGNO - Tuttoggi.info

LA SCIENZIATA CATIA BASTIOLI DA OGGI E' SOCIA ONORARIA DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI FOLIGNO

Redazione

LA SCIENZIATA CATIA BASTIOLI DA OGGI E' SOCIA ONORARIA DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI FOLIGNO

Ven, 09/10/2009 - 21:09

Condividi su:


Catia Bastioli, la scienziata folignate che ha inventato la “mater b”, la bioplastica che non inquina e che può essere riciclata, da oggi è socia onoraria della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno. Ad accogliere questo importante ingresso in Fondazione, nella sede di Palazzo Cattani in CorsoCavour, c'erano il presidente Alberto Cianetti e il dottor Denio D'Ingecco, presidente dell'Assemblea dei Soci della Fondazione,molti dei quali intervenuti all'evento. La dottoressa Bastioli è solo, per un fatto ovviamente temporale, l'ultima socia onoraria entrata in Fondazione. Dell'elenco dei suoi predecessori fanno parte: dottor Stefano Meloni, professor Antonio Baldassarre,professor Paolo Savona, professor Romano Prodi, professor Giuseppe De Rita, generale Leonardo Tricarico, sua eccellenza arcivescovo Antonio Buoncristiani, generale Rolando Mosca Moschini. Ma chi è Catia Bastioli? Laureatasi nel 1981 in Chimica Pura presso l'Università degli Studi di Perugia con votazione 110/110 lode, frequenta nel 1985 la scuola di Direzione Aziendale “Alti potenziali Montedison” presso l'Università Bocconi. Responsabile del progetto strategico Montedison sui materiali Compositi dal 1984 al 1988 presso l'Istituto Guido Donegani” e del progetto “Materiali Biodegradabili da Risorse Rinnovabili” presso il Centro di Ricerca e Tecnologia Ferruzzi, è dal 1991 Dirigente della Novamont, dal 1993 Direttore Tecnico, dal 1996 Direttore Generale ed attualmente Amministratore Delegato. Gli ambiti di ricerca in cui si è maggiormente impegnata sono nel settore dei materiali e della chimica macromolecolare con particolare attenzione ai materiali da fonte rinnovabile, spaziando per competenza e passione nei molti aspetti della sostenibilità ambientale. Più recentemente si è occupata delle biotecnologie combinate ai processi chimici, dell'ingegneria di processo, e delle tecnologie di trasformazione, degli aspetti agronomici connessi con le colture non-food e con la sperimentazione dei materiali biodegradabili in agricoltura. Nella sua esperienza di ricercatore – imprenditore si è occupata dello studio e applicazione di modelli di innovazione, che, a partire dai materiali biodegradabili e rinnovabili, realizzassero una vera e propria transizione da economia di prodotto ad economia di sistema, partendo dalla valorizzazione del territorio. In questo ambito si è occupata di formazione di uomini nell'ottica di gestione di progetti di ricerca complessi; di sviluppo di partnership, di definizione di standard di qualità a livello nazionale ed internazionale, di gestione strategica della proprietà intellettuale, di costruzione di filiere integrate, di finanziamento dell'innovazione e di costruzione di casi studio. I risultati della ricerca portata avanti da Catia Bastioli e dal suo team sono alla base dello sviluppo industriale di Novamont. Novamont è anche il laboratorio a tutto campo in cui si stanno sperimentando casi reali di economia di sistema in collaborazione con diverse aree territoriali. Catia Bastioli è stata membro di gruppi di lavoro dell'UE quali il Comitato per “Le materie Prime Rinnovabili” della Direzione Generale Industria e dell' ECCP (European Climate Change Panel). Fa parte della commissione direttiva di PlasticsEurope Italia ed è Presidente del gruppo di lavoro “Bioplastics” di PlasticsEurope a livello europeo. E' stata membro di diversi Advisory Boards di Istituti di Ricerca e spin-off universitari. E' Presidente di Assoscai (Associazione per la Sostenibilità e Competitività Ambientale d'Impresa). E' stata recentemente nominata Consigliere di Amministrazione di Finpiemonte dalla Regione Piemonte. Nel 2009 è stata nominata Presidente del Kyoto Club. Dal 2004 è Professore Incaricato presso la Facoltà di Farmacia / Biotecnologie dell'Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”. E' stata chiamata dalla Direzione Generale Ricerca dell'Unione Europea a far parte dell'Advisory Group Ricerca Ambiente che ha il compito di suggerire i temi della futura ricerca ambientale del settimo e ottavo programma quadro dell'Unione Europea. E' autrice di più di 100 articoli di carattere scientifico e divulgativo pubblicati su riviste internazionali. Ha anche contribuito alla stesura di rapporti internazionali sulle materie rinnovabili per conto di grandi organizzazioni istituzionali ed ha partecipato come “invited speaker” a convegni internazionali sui temi delle materie prime rinnovabili, delle bioraffinerie, della proprietà intellettuale e delle plastiche e bioplastiche in generale. Ha curato l'edizione dell' “Handbook of Biodegradabile Polymers” pubblicato da Rapra Technology Limited nel 2005. 80 tra i brevetti e domande di brevetto depositati nei settori dei polimeri sintetici e naturali. I brevetti nel settore dei materiali e base di amido sono una parte significativa del portafoglio brevettuale di Novamont. Numerosi sono i premi internazionali per le sue scoperte sui materiali biodegradabili a base di amido, tra i quali la nomina, il 18 aprile 2007, a “Inventore Europeo dell'anno 2007” per i suoi brevetti depositati negli anni 1992-2001. Nel luglio del 2008 ha ricevuto la Laurea Honoris Causa in Chimica Industriale dall'Università degli Studi di Genova.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_foligno

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!