"La Rosa dell'Umbria al centro del mondo", alla scoperta della Valle del Menotre - Tuttoggi

“La Rosa dell’Umbria al centro del mondo”, alla scoperta della Valle del Menotre

Redazione

“La Rosa dell’Umbria al centro del mondo”, alla scoperta della Valle del Menotre

Cinque sabati (a partire dal 30 maggio) per esplorare e conoscere i contesti culturali e ambientali del terriotorio con visite guidate
Sab, 23/05/2015 - 12:59

Condividi su:


Da sabato 30 maggio prenderà il via l’iniziativa “La Rosa dell’Umbria al centro del mondo: la Valle del Menotre”, alla scoperta di tanti luoghi presenti lungo la Valle del Menotre, in un percorso a tema incentrato sulla nascita e produzione della carta e della stampa.

Il progetto, promosso dal Comune di Foligno con la collaborazione della CoopCulture, è un’occasione per promuovere e favorire la conoscenza del territorio attraverso una lettura integrata e attiva dei diversi aspetti ambientali, paesaggistici, storici e produttivi, per riscoprire la storia locale, le tipicità e le emergenze del territorio.

Il titolo dell’iniziativa, “La Rosa dell’Umbria al centro del mondo”, trae origine dalla definizione dell’avvocato di Foligno, Giuseppe Bragazzi, che designava con la parola, nel 1864, le caratteristiche del territorio. Foligno è infatti adagiata nel piano al centro della Valle Umbra, nel cuore d’Italia. L’immagine che la connota è quella della Rosa dell’Umbria, un calice circondato dai petali della corolla: le città vicine sui colli.

Il tema scelto per questo progetto è la “Valle del Menotre”, con lo specifico intento di valorizzare i contesti culturali e ambientali di quest’area con percorsi ed itinerari turistici, per far conoscere la storia del Menotre e della sua valle, degli insediamenti umani, del sistema produttivo ed economico dell’intero bacino, in un’area fortemente antropizzata fin dall’antichità anche per la contiguità con l’antica “Via della Spina”, che metteva in collegamento l’Adriatico con il Tirreno passando per Plestia, antica città romana, nei pressi di Colfiorito. Un percorso dove si documenta l’importanza dell’acqua e della sua secolare utilizzazione come forza motrice e come risorsa produttiva, di impulso dell’intera economia della valle che, grazie a questa sua ricchezza, ha visto lo sviluppo sin dall’antichità di gualchiere, cartiere, molini da olio e da grano, tintorie, concerie, lanifici, falegnamerie, fonderie che si sono insediate lungo il corso del fiume.

Tale iniziativa si pone in continuità con gli obiettivi fissati nel più ampio progetto dell’Ecomuseo della Dorsale Appenninica Umbra, concepito come un “museo diffuso” articolato in centri di visita, con lo scopo di promuovere le diverse realtà locali, e che ha visto recentemente l’apertura nella frazione di Scopoli della cosiddetta “antenna” di Foligno che tratta nello specifico dei paesaggi e delle attività nella valle del fiume Menotre.

Si parte sabato 30 maggio con la visita al castello di Rasiglia accompagnati da Emanuela Cecconelli. L’iniziativa prosegue poi sabato 6 giugno con la visita al castello di Scopoli e sabato 13 giugno con la visita al castello di Pale accompagnati dalla Rosalinda Ciarletti e da una guida escursionistica che illustrerà gli aspetti ambientali del territorio durante il tragitto per raggiungere l’Eremo di Pale. Il 20 giugno sarà Luciano Piermarini ad illustrare il suggestivo percorso delle cartiere della valle del Menotre, mentre il 27 giugno Marina Renzini concluderà l’itinerario con la visita al Museo della Stampa svelando i suoi tesori, tra cui la prima copia a stampa della Divina Commedia. La partecipazione a questi eventi è gratuita e su prenotazione obbligatoria (tel. 0742.354459).

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!