LA COMUNITA' DI S.EGIDIO PROPONE ALLE SCUOLE UN CONFRONTO TRA RELIGIONI - Tuttoggi.info

LA COMUNITA' DI S.EGIDIO PROPONE ALLE SCUOLE UN CONFRONTO TRA RELIGIONI

Redazione

LA COMUNITA' DI S.EGIDIO PROPONE ALLE SCUOLE UN CONFRONTO TRA RELIGIONI

Mar, 13/10/2009 - 15:13

Condividi su:


Tre giovani, appartenenti alle tre grandi religioni monoteiste, si confrontano sulla fede e sul suo significato nel mondo della globalizzazione dello “scontro di civiltà” e su ciò che unisce cristiani, ebrei e musulmani. “Cristianesimo, Islam, Ebraismo: convivere lungo le vie della fede” è il tema dell'incontro organizzato dal gruppo ternano della Comunità di Sant'Egidio per mercoledì 14 ottobre alle 17 nella Sala consiliare della Provincia a Palazzo Bazzani, che vedrà la partecipazione di Yassine Lafram, responsabile della pubbliche relazioni dei Giovani Musulmani d'Italia, Amalia Luzzati, responsabile cultura dell'Unione Giovani Ebrei d'Italia e Michele Gradoli della Comunità di Sant'Egidio.

A moderare il dibattito sarà Maria Grazia Proietti della Comunità di Sant'Egidio. L'incontro sarà ripetuto il giorno 15 ottobre alle 11.15 all'auditorium dell'Istituto per Geometri, dove saranno raccolti i ragazzi dell'Istituto tecnico Commerciale, Geometri e Istituto alberghiero “Casagrande”.Il pomeriggio del 15 i tre saranno a Spoleto dove ci sarà un incontro con i ragazzi dei Licei e a Perugia per un incontro, alle ore 18, presso il Centro Ecumenico.

“Amalia, Yassin e Michele – spiega Proietti – ci parleranno di come, oggi, un giovane ebreo, mussulmano e cristiano, trovi nella propria fede, la capacità, l'entusiasmo di vivere insieme in un mondo difficile e complicato.E questo nostro mondo globalizzato, nelle sue infinite sfaccettature, ha bisogno di unità. Il dialogo tra le religioni è l'anima di questa unità. Il dialogo è la tessitura paziente di un'umanità divisa. Si può vivere insieme? E' la domanda che porremo ai nostri ospiti ed è la domanda che poniamo a tutti coloro che vorranno partecipare a questo incontro.Siamo consapevoli che non c'è un'unica risposta, bisogna sforzarsi di cercarne diverse per situazioni, culture e religioni”.”Le testimonianze di questi giovani – aggiunge Proietti – la vita nella loro fede diversa ci aiuterà a capire se veramente è il tempo che rinasca un umanesimo di pace e di dialogo, capace di dare anima a questo mondo globalizzato e frammentato”.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!