Irregolarità bilancio Spoleto, revisori: "Errore di digitazione, manca un non"

Irregolarità bilancio 2019 Spoleto, i revisori: “Errore di digitazione, manca un non”

Sara Fratepietro

Irregolarità bilancio 2019 Spoleto, i revisori: “Errore di digitazione, manca un non”

C'è un errore di digitazione alla base del giallo sulla relazione dei revisori dei conti in merito alle irregolarità sul bilancio consuntivo 2019: lo chiarisce il presidente dell'organismo di valutazione contabile
Lun, 29/06/2020 - 19:06

Condividi su:


Irregolarità bilancio 2019 Spoleto, i revisori: “Errore di digitazione, manca un non”

C’è un errore di digitazione alla base del giallo sulla relazione dei revisori dei conti in merito alle irregolarità sul bilancio consuntivo 2019 del Comune di Spoleto.

A chiarirlo è il presidente del collegio dei Revisori del Comune di Spoleto, Fabio Gonfia. Nella relazione dell’organo di valutazione contabile sull’atto che approderà domani pomeriggio in consiglio comunale, infatti, si parlava di gravi irregolarità contabili. Senza tuttavia specificare quali fossero. Ma soprattutto dando poi parere favorevole al rendiconto di gestione.

Ora, dunque, il chiarimento che arriva direttamente dall’organo di revisione contabile.

In riferimento all’articolo pubblicato sul vostro quotidiano avente per titolo Bilancio 2019 Spoleto, i revisori ‘Gravi irregolarità contabili’, – evidenzia il dottor Gonfia – il sottoscritto, presidente del Collegio dei revisori del Comune di Spoleto vuole precisare che la frase riportata nella relazione: “L’organo di revisione, nel corso del 2019, ha rilevato gravi irregolarità contabili o gravi anomalie gestionali e/o suggerito misure correttive non adottate dall’Ente”
manca di un NON. Infatti la frase corretta è la seguente: “L’organo di revisione, nel corso del 2019, non ha rilevato gravi irregolarità contabili o gravi anomalie gestionali e/o suggerito misure correttive non adottate dall’Ente”.

Ciò – prosegue – è dovuto soltanto ad un errore di digitazione nella stesura della relazione stessa, che tra l’altro non presenta al suo interno nessun riferimento  a tali gravi irregolarità nè tantomeno il Consiglio Comunale, organo interlocutore del collegio dei Revisori (vedi art. 239 comma 1 lett. e) del T.U.E.L.), nel corso dell’esercizio 2019 ha avuto comunicazioni in merito“.

(nella foto una seduta del consiglio comunale di Spoleto)


Condividi su: