INTEGRAZIONE E PACE TRA I POPOLI DEL MEDITERRANEO - Tuttoggi

INTEGRAZIONE E PACE TRA I POPOLI DEL MEDITERRANEO

Redazione

INTEGRAZIONE E PACE TRA I POPOLI DEL MEDITERRANEO

Mer, 07/11/2007 - 17:37

Condividi su:


I giorni 8 e 9 novembre si svolgerà all'Auditorium di Santa Cecilia a Perugia il seminario “Una opportunità per l'integrazione e la pace tra i popoli del Mediterraneo”. Il seminario si colloca all'interno di uno dei progetti del Programma comunitario Interreg III B denominato “Knoleum, paesaggi dell'olivo”, i cui partners sono oltre alla Regione dell'Umbria, la Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano e la Comunità Montana -Associazione dei Comuni Trasimeno-Medio Tevere con il coordinamento del Parco Tecnologico agroalimentare 3° A. Al progetto, finanziato dalla Comunità Europea, partecipano alcuni dei Paesi Europei dell'area del Mediterraneo quali: Italia, Francia, Grecia, Spagna e Portogallo. Il medesimo è finalizzato alla cooperazione trasnazionale per il miglioramento dell'integrazione e della coesione dei territori dell'Europa meridionale. Infatti, attraverso la condivisione del proprio patrimonio di conoscenze ed esperienze i paesi partner intendono favorire e promuovere lo sviluppo sostenibile nei territori del Bacino del Mediterraneo sotto i profili economico culturale e ambientale. Il paesaggio dell'olivo, che rappresenta un forte elemento di omogeneità è la risorsa capace di esaltare questa importante occasione di sviluppo. L'iniziativa si propone di estendere la cooperazione nel settore olivicolo, promuovendo la pace come valore generale e di convivenza nel territorio. L'obiettivo del seminario consiste nella strutturazione di una rete di produttori olivicoli da realizzarsi attraverso un ampio e incisivo progetto di assistenza tecnica, la definizione di accordi produttivi e l'introduzione nel mercato di marchi comuni.

Il programma del seminario prevede la partecipazione delle istituzioni pubbliche nazionali, regionali e locali, delle Università delle associazioni e di importanti e qualificati rappresentanti del settore olivicolo provenienti da tutto il Mediterraneo.

Attraverso tale iniziativa, la Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano presieduta da Vincenza Campagnani dimostra ancora una volta di possedere tutte le potenzialità per configurarsi quale strumento concreto per realizzare il necessario raccordo operativo delle proposte e delle iniziative, svolgendo un ruolo propulsivo per lo sviluppo economico e sociale dei territori rurali e montani.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!