Insaccati da cinghiali macellati in casa, infettati dall'epatite E

Insaccati da cinghiali macellati in casa, infettati dall’epatite E

Massimo Sbardella

Insaccati da cinghiali macellati in casa, infettati dall’epatite E

Dom, 26/12/2021 - 11:17

Condividi su:


Il virus dopo aver mangiato carne cruda degli animali | I rischi nel non rispettare le regole sulla macellazione dei cinghiali

Insaccati da cinghiali macellati in casa, riscontrata epatite E in alcuni pazienti del Ternano che hanno accusato strani disturbi. Gli accertamenti hanno confermato la presenza del virus che può provocare anche gravi conseguenze.

Sono state quindi avvertite le autorità della Asl 2. Dall’indagine effettuata sembra che il contagio sia appunto avvenuto attraverso il consumo di carne cruda di cinghiale che sarebbe stata macellata e lavorata in casa. E questo nonostante i rigidi protocolli per prevenire la trichinellosi e altre malattie che possono essere acquisite mangiando carne di cinghiale non cotta. Carne attraverso le quali gli essere umani possono acquisire altre malattie dagli effetti potenzialmente gravi come la brucellosi, la turbercolosi e appunto l’epatite E. Come avvenuto nei giorni scorsi nel Veneto e ora in Umbria.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!