Inchiesta di Perugia, Palamara espulso dall'Anm

Inchiesta di Perugia, Palamara espulso dall’Anm

Redazione

Inchiesta di Perugia, Palamara espulso dall’Anm

Il pm non è stato sentito: violato il codice etico dei magistrati
Sab, 20/06/2020 - 15:00

Condividi su:


Luca Palamara è stato espulso dall’Anm (Associazione nazionale magistrati) a seguito dei fatti emersi nelle indagini della Procura di Perugia.

Il Comitato direttivo centrale dell’Anm non ha ritenuto nemmeno di ascoltare il magistrato romano, come da lui invece chiesto per potersi difendere. Palamara è indagato e intercettato nell’inchiesta sul cosiddetto “mercato delle toghe”.

Per i probiviri, sulla base di quanto già emerso nelle intercettazioni depositate dai magistrati perugini, Palamara ha violato il codice etico dei magistrati.

Nelle intercettazioni Palamara parla con colleghi magistrati, ma anche con politici. Perfino l’attore Raoul Bova è finito nelle intercettazioni, quando chiedeva a Palamara consigli per una sua vicenda giudiziaria.

Altri magistrati coinvolti nel caso hanno presentato le dimissioni dall’Anm, mentre Paolo Criscuoli ha depositato istanza di recusazione

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!