Incendio in un club del centro, insorgono residenti "Servono più controlli" - Tuttoggi

Incendio in un club del centro, insorgono residenti “Servono più controlli”

Davide Baccarini

Incendio in un club del centro, insorgono residenti “Servono più controlli”

Dom, 14/11/2021 - 15:32

Condividi su:


Il principio di incendio è avvenuto in un locale a piano terra di una palazzina di piazza 40 Martiri, i vigili del fuoco hanno evitato il peggio | Furiosi i cittadini "Chi tutela le famiglie vicine? Siamo già in balìa della movida tutti i weekend"

Paura nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 novembre in Piazza 40 Martiri, a Gubbio, dove nel cuore della notte abbondante fumo è fuoriuscito dai locali di un Club giovanile.

Intorno alle 2.30 sul posto, avvertiti da alcuni allarmati residenti, sono arrivati i vigili del fuoco, che hanno domato un principio di incendio. Nel Club, a piano terra di una palazzina abitata, in quel momento non c’era nessuno. A riportare i danni maggiori sono stati un divano e le pareti del locale. Ancora ignote sono le cause che hanno causato il rogo.

È andata bene che non ci fossero altri materiali esplosivi – hanno dichiarato alcuni residenti, riversatisi in strada fino alle 4 di notte – e che qualcuno si sia accorto chiamando i vigili del fuoco. E’ arrivato il momento di mantenere gli impegni presi: a luglio il sindaco aveva garantito al Comitato dei residenti che avrebbe attivato una strategia in accordo con le forze dell’ordine per monitorare il fenomeno dei club. Ad oggi cosa è stato fatto?”.

Tavolo su movida molesta “Serve patto sociale”, ma ora è allarme droga sintetica

Visto che questi locali privati vengono affittati a decine di ragazzini, che cosa si può fare a tutela della sicurezza delle famiglie che vi abitano a fianco e per avere garanzie su uso di impianti elettrici, sistemi di riscaldamento e arredi? Chi è addetto al controllo? Proprietari, genitori o ragazzi maggiorenni?“.

Il Comitato dei residenti, inoltre, è tornato a chiedere “quali siano le intenzioni dell’amministrazione comunale riguardo i futuri incontri proposti per elaborare il decalogo delle best practices proposto. Nei fine settimana siamo ancora in balìa di musica e schiamazzi, vomitate e urinatoi, urla, canti, cori e bestemmie sino a notte fonda, con centinaia di persone tornate ad animare locali e strade sino alle 4 del mattino”. Non mancano certo, sui social, le foto e gli audio che documentano tutto ciò…

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!