Incatenato al Municipio e machete in mano minaccia "mi uccido" - Tuttoggi

Incatenato al Municipio e machete in mano minaccia “mi uccido”

Sara Minciaroni

Incatenato al Municipio e machete in mano minaccia “mi uccido”

Un 65enne intima di farsi del male, alla base un abuso e l'esproprio
mercoledì, 24/06/2015 - 10:03

Condividi su:


Incatenato al Municipio e machete in mano minaccia “mi uccido”

Brandisce un coltellaccio, tipo machete, e minaccia di usarlo contro se stesso l’uomo di 65 anni che da questa mattina si è incatenato davanti al Municipio di Monteleone di Orvieto. Urla frasi contro l’Imu e contro la Tasi e racconta una personale vicenda che riguarderebbe un esproprio edilizio a seguito di un presunto abuso.

Sul posto ci sono i carabinieri della compagnia di Orvieto con il comandante Marco Rovaldi che stanno portando avanti una vera e propria trattativa per convincere l’uomo a non farsi del male e ad abbandonare la plateale forma di protesta senza che nessuno rimanga ferito.

Anche il sindaco di Monteleone, Angelo Larocca, sta prendendo parte in questi minuti ad una vera e propria opera di convincimento e raggiunto al telefono da TO spiega: “Stiamo portando avanti la trattativa, al momento è tutto sotto controllo e speriamo di risolvere velocemente la questione – spiega il sindaco della piccola cittadina che tra l’altro ha competenze personali da mediatore di pace – il cittadino protagonista del gesto è titolare di un’attività che svolge nella proprietà dove sarebbe stato commesso l’abuso”.

© Riproduzione riservata


Condividi su:


Aggiungi un commento