IL MITO ROSSINIANO PROTAGONISTA DEL DRAMMA GIOCOSO "OPERA COMIQUE" - Tuttoggi

IL MITO ROSSINIANO PROTAGONISTA DEL DRAMMA GIOCOSO “OPERA COMIQUE”

Redazione

IL MITO ROSSINIANO PROTAGONISTA DEL DRAMMA GIOCOSO “OPERA COMIQUE”

Mer, 31/10/2007 - 17:28

Condividi su:


Opéra Comique “dramma giocoso” firmato da Antonio Calenda, scritto da Nicola Fano e interpretato da due comici di grande scuola come Tuccio Musumeci e Pippo Pattavina sarà al Teatro Morlacchi di Perugia da martedì 6 a domenica 11 novembre.Un inedito lavoro che esordisce nel segno del divertimento elegante, e intreccia piacevolmente musica e prosa, comicità e melodramma: Opéra Comique nasce da un'idea di Calenda e fa omaggio a due pilastri fondamentali dell'identità culturale italiana, la comicità popolare e l'opera lirica, simboli che continuano a rappresentarci in tutto il mondo. E a fare da trait d'union fra queste due affascinanti dimensioni, c'è la figura geniale e misteriosa di Gioacchino Rossini.Nel 1829, a soli trentasette anni, dopo dozzine di straordinari successi, all'apice assoluto della sua carriera, dopo aver conquistato fama, autorevolezza e fortuna più di quante qualunque artista avesse mai potuto sognarne, Gioacchino Rossini compone la sua ultima opera, Guglielmo Tell. Da allora fino alla sua morte avvenuta nel 1868 – dunque dopo trentanove anni, più della metà della sua vita – Rossini non scrive più opere. Smette di rifornire il mercato forsennato che si era creato intorno alla sua straordinaria creatività; ma apre la via a un mito che non ha avuto pari né prima né dopo di lui. Il mito del suo silenzio. In quei trentanove anni che vanno dal Guglielmo Tell alla morte di Rossini, il mondo intero ha vissuto nella spasmodica attesa della “nuova opera di Rossini”. Era un'ossessione, un delirio collettivo che travalicava il mondo della musica e dei melomani. Non era un gioco di società, ma il segno di un mondo nel quale l'arte muoveva sogni, desideri e speranze di tutti. Da questa premessa prende le mosse Opéra Comique, non a caso ambientata in due capitali della musica e della creatività, Napoli e Parigi.

«Nei trucchi dei comici – scrivono l'autore e il regista nelle note allo spettacolo – nelle loro camminate, nei loro gesti, nelle loro smorfie, nelle loro parole, c'è la traccia indelebile di ciò che siamo noi altri italiani: uno splendido miscuglio di fantasia e codardia, di accensione poetica e cialtroneria, di furbizia e innocenza. E nelle loro storie di sogni e miseria, di espedienti e poesia c'è la trama di secoli di vita comune che dal Cinquecento, appunto, arrivano giù giù fino a noi».Attraverso questo suo gioco teatrale di echi e citazioni, di invenzioni e gag Opéra Comique, intende dire qualcosa “di noi”, ora e adesso, usando gli strumenti secolari della nostra poesia scenica. «Un'urgenza – concludono Fano e Calenda – cui non potevamo sottrarci giacché l'identità italiana, a nostro avviso, ha mostrato negli ultimi decenni solo la sua faccia peggiore, quella della furbizia e del sotterfugio; giacché il teatro – di prosa o musicale che sia – sembra aver smarrito quella funzione di grande rito poetico collettivo che lo faceva circondare di speranze e attese…»

La Compagnia incontrerà il pubblico, giovedì 8 novembre, alle ore 17,30, al Teatro Morlacchi, l'incontro sarà presieduto dal prof. Alessandro Tinterri dell'Università degli Studi di Perugia.La prevendita dei biglietti viene effettuata, dalle 10 alle 13, presso l'Agenzia n°2 della Banca dell'Umbria, in Via Mario Angeloni, e tutti i giorni feriali, dalle 17 alle 20, al botteghino del teatro. Si può prenotare telefonicamente, chiamando il 075/500.59.54 dalle 10 alle 13 e il n°075/57.54.22.22 tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 19. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz'ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.E' possibile anche acquistare i biglietti on-line sul sito del Teatro Stabile dell'Umbria www.teatrostabile.umbria.it.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!