Il Mammut che viveva ad Ellera / Nel sito archeologico resti di un milione di anni fa - Tuttoggi

Il Mammut che viveva ad Ellera / Nel sito archeologico resti di un milione di anni fa

Redazione

Il Mammut che viveva ad Ellera / Nel sito archeologico resti di un milione di anni fa

Mer, 28/08/2013 - 10:54

Condividi su:


Un’altra importante scoperta nel sito paleontologico di Ellera di Corciano, alle porte di Perugia. Alcune settimane fa si è concluso il recupero di uno scheletro parziale di mammut nello stesso sito di Ellera dove, già nel 2011, erano stati ritrovati numerosi reperti di grande importanza databili a circa un milione di anni fa.

Lo scavo, diretto dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria, è stato curato dal dottor Marco Cherin, paleontologo del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Perugia, che ha usufruito della collaborazione di numerosi studenti dei corsi di laurea di Geologia e Scienze Naturali.

Resti che hanno un milione di anni. Le ricerche e gli studi nel sito di Ellera di Corciano hanno portato nel 2011 a scoperte straordinarie, portando alla luce più di 200 resti scheletrici di mammiferi databili a circa un milione di anni fa. L’ampliamento dei lavori per la realizzazione del nuovo centro commerciale del gruppo Conad consente di aggiungere importantissimi tasselli alla collezione. Oltre a un palco di cervo gigante in buone condizioni e ai resti di una testuggine palustre, i ricercatori del Dipartimento di Scienze della terra dell’Università hanno recuperato lo scheletro parziale di mammut, che si aggiunge al primo scheletro rinvenuto nel 2011. La fauna a mammiferi di Ellera continua a regalare grandi sorprese, ponendosi come una delle più ricche a livello regionale.

Lo studio delle specie finora individuate (ippopotami, cervi, bisonti, cavalli, ghepardi e, appunto, mammut), assieme alle analisi geologiche e micropaleontologiche delle sezioni stratigrafiche esposte nel sito, consentono di immaginare che circa un milione d’anni fa l’area dovesse essere occupata da una grande pianura alluvionale, con specchi d’acqua qua e là e una ricca vegetazione. Un ambiente, insomma, adatto a sostenere una fauna a grandi mammiferi piuttosto diversificata.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!