“Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma – Cammino 2021”, le tappe di Castelluccio e Norcia - Tuttoggi

“Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma – Cammino 2021”, le tappe di Castelluccio e Norcia

Redazione

“Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma – Cammino 2021”, le tappe di Castelluccio e Norcia

Lun, 30/08/2021 - 15:29

Condividi su:


Il 31 il bandoneon di Daniele Di Bonaventura, il 1 settembre il violoncellista Federico Bracalente e l’Orchestra Nazionale Jazz Giovani di Paolo Damiani.

Martedì 31, dopo la partenza da Camerino il 28 agosto scorso, la marcia solidale de “Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma – Cammino 2021” organizzata da I-Jazz, Musicamdo Jazz, Fara Music in collaborazione con il Comune di Camerino, Comune di Fiastra, Comune di Ussita, Comune di Norcia, Comune di Amatrice, UNICAM – Università di Camerino, Contram, valica il confine umbro.

Il pellegrinaggio laico nei luoghi simbolo delle terre colpite dal terremoto del 2016, oggi doppiamente isolate a causa della pandemia, che si conclude il 5 settembre con l’arrivo a L’Aquila, infatti, approda a Castelluccio di Norcia, lasciandosi alle spalle le Marche. Alla Fonte di San Lorenzo, a Castelluccio in due set, uno alle 13 e l’altro alle 19, Daniele Di Bonaventura con il suo bandoneon accoglierà i camminatori per un suggestivo concerto in solo.

Roma, Casa del Jazz 29 06 2021 O.N.J.G.T ORCHESTRA NAZIONALE JAZZ GIOVANI TALENTI DIREZIONE PAOLO DAMIANI PRESTO SENZA FRETTA Sara Jane Ceccarelli – voce Mariasole De Pascali – flauti Tobia Bondesan – sax soprano, alto, tenore Francesco Fratini – tromba Michele Fortunato – trombone Anais Drago – violino Andrea Molinari – chitarre Paolo Zou – chitarre Marco Centasso – contrabbasso Max Trabucco – batteria Paolo Damiani – direzione, violoncello, contrabbasso ©Fondazione Musica per Roma / foto Musacchio, Ianniello & Pasqualini ******************* NB la presente foto puo’ essere utilizzata esclusivamente per l’avvenimento in oggetto o per pubblicazioni riguardanti la Fondazione Musica per Roma *******************

Il percorso a tappe, progettato e garantito fruibile dalle guide alpine Marche, ripercorre i sentieri, le strade e i meravigliosi valichi con viste panoramiche che spaziano dagli Appennini, ai Monti Sibillini fino ai piedi del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Il terremoto ha privato questi luoghi di molto, ma non è riuscito a togliere la forza e il desiderio di non essere dimenticati.

Non è riuscito ad estinguere la straordinaria bellezza di questi posti ancora profondamente feriti né a spegnere la voglia di riportarli alla vita attraverso percorsi di scoperta valorizzati dai numerosi contributi degli artisti che, di anno in anno, sono chiamati ad intervenire.

Mercoledì 1 settembre, i viandanti riprenderanno il cammino per la quarta tappa della marcia solidale che, attraverso 22 km da percorrere a piedi, li condurrà da Castelluccio a Norcia. Qui alle ore 13, al Rifugio Perugia, ad attenderli Federico Bracalente, violoncellista di grande talento allievo di Mario Brunello e Giovanni Sollima.

Sempre a Norcia, ma alle 21.15 in Piazza San Benedetto, grande appuntamento con l’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti diretta dal Maestro Paolo Damiani, con il progetto “Presto, senza fretta” della Fondazione Musica per Roma. Il progetto prevede una nuova edizione dell’orchestra, caratterizzata per un organico più originale, in grado di muoversi trasversalmente rispetto ai generi musicali. L’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti rappresenta un formidabile spaccato di 10 giovani musicisti per lo più under 35 che si cimentano in un repertorio da loro stessi composto. L’organico è diretto dal contrabbassista, violoncellista e compositore Paolo Damiani per un totale di 11 artisti. Il programma musicale è intitolato “Presto senza fretta’’, come ha suggerito Renzo Piano riferendosi al disastro di Genova, alludendo a un tempo urgente e necessario come una nota preziosa e musicale.

Giovedì 2 settembre, i viandanti riprenderanno il cammino salutando la terra umbra e dirigendosi verso il Lazio. Dopo un transfer in pullman per Forca Canapine, valico di Castelluccio, si riprenderà il percorso a piedi in direzione Accumoli.

Una esperienza unica a tappe, un calendario ricco di concerti, incontri con le comunità, conoscenza di territori ricchi di storia e tradizioni, scoperta di fiabe e leggende, prodotti tipici e musica, paesaggi e ambienti unici.

ISCRIZIONI E INFO. www.italiajazz.it I camminojazz@gmail.com I tel. 331/2233904

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!