Gubbio, da stasera pubblici esercizi e locali chiudono a mezzanotte - Tuttoggi

Gubbio, da stasera pubblici esercizi e locali chiudono a mezzanotte

Redazione

Gubbio, da stasera pubblici esercizi e locali chiudono a mezzanotte

La nuova ordinanza di Stirati sarà in vigore fino al 2 giugno
Ven, 29/05/2020 - 19:59

Condividi su:


Gubbio, da stasera pubblici esercizi e locali chiudono a mezzanotte

Nuova ordinanza in arrivo, anzi già emanata e in vigore da stasera (venerdì 29 maggio), in vista del lungo ponte che arriverà fino a martedì 2 giugno.

Il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati ha parlato di “prova generale” per i locali, soprattutto nelle ore serali e notturne, le cui attività, con quest’ultimo provvedimento, saranno consentite senza limiti particolari se non quello dell’orario.

Di concerto con forze dell’ordine e prefettura, infatti, il Comune ha stabilito di chiudere i pubblici esercizi e i locali a mezzanotte. “Ovviamente faccio un caldo invito a tutti i cittadini a usare grandi responsabilità – ha aggiunto il primo cittadino – a rispettare il distanziamento sociale, evitare assembramenti e, soprattutto, ad utilizzare la mascherina in tutte quelle circostanze in cui ci sia comunque il rischio di stare troppo vicini tra persone“.

Vogliamo far ripartire le attività al meglio – conclude Stirati – quindi chiediamo grande collaborazione anche ai gestori di tutti i pubblici esercizi, perché nel rispetto delle regole e nella adeguata ripresa di relazioni sociali ci sia veramente l’opportunità di far rinascere adeguatamente anche l’economia della nostra comunità“.

Nel testo dell’ordinanza, consultabile nell’albo pretorio, si legge: “…è stabilito, in via precauzionale, per i titolari di pubblici esercizi, attività artigianali, attività commerciali in sede fissa e su aree pubbliche, attività di vendita a mezzo distributori automatici e per tutti gli esercizi adibiti alla somministrazione di alimenti e bevande, operanti all’interno di tutto il territorio comunale, la chiusura al pubblico dalle ore 24 alle ore 5 del giorno seguente nei giorni 29, 30 e 31 maggio e nei giorni 1 e 2 giugno 2020“.


Condividi su: