Gualdo Tadino, presentato il ‘Museo del Somaro’ | Domenica l’inaugurazione

Gualdo Tadino, presentato il ‘Museo del Somaro’ | Domenica l’inaugurazione

Il 23 settembre taglio del nastro per un contenitore unico nel suo genere, avrà sede nel palazzo medievale in via Calai

share

Gualdo Tadino da domenica prossima, 23 settembre, avrà un nuovo eccellente e prezioso contenitore: il Museo del Somaro, che andrà ad ampliare il già ricco sistema museale che la città possiede.

Il nuovo Museo è stato presentato questa mattina (giovedì 20 settembre) nella Sala Consiliare del Comune. Erano presenti il sindaco Massimiliano Presciutti, l’assessore alla Cultura Fabio Pasquarelli, l’assessore all’Istruzione Emanuela Venturi, il curatore del Museo arch. Nello Teodori e la direttrice del Polo Museale Catia Monacelli.

Il Museo del Somaro, ideato dallo stesso Nello Teodori, voluto e realizzato dall’Amministrazione Comunale avrà sede nel palazzo medievale in via Calai, di proprietà del Comune e recentemente restaurato. “Domenica prossima – ha sottolineato l’assessore Pasquarellidopo circa un anno dalla prima volta in cui si è parlato di questo Museo finalmente inaugureremo un nuovo contenitore, unico nel suo genere. L’Amministrazione Comunale ha subito sposato questo progetto ed ha messo a disposizione il Palazzo Medievale in via Calai e 6.000 euro necessari per la musealizzazione”.

Ringrazio l’Amministrazione Comunale – ha dichiarato il curatore Teodoriche ha aderito a questo progetto mettendo a disposizione una location di pregio come il Palazzo Mediovale. Un progetto artistico che parte da lontano, dagli anni anni 90’, e che ora finalmente troverà compimento. Si tratta di un’eccellenza unica in Italia. In questo spazio esporremmo materiale che ho raccolto nell’arco di 20 anni proveniente da artisti importanti ma anche da persone normali, perché questo Museo è uno spazio dove tutti possono esprimere la propria forma artistica. Ci saranno tante opere d’arte ed un archivio multimediale, che faranno affrontare le tematiche legate al somaro sotto tanti punti di vista”.

Il Museo del Somaro è un tributo a questo animale, una figura che meriterebbe, per le sue tante qualità, di essere apprezzata e meglio curata. L’articolato allestimento museale appare come una grande metafora, un affresco a più mani, un luogo dove interrogarsi e riflettere sulle contraddizioni dell’esistenza umana, laddove valori e qualità reali spesso vengono sopraffatti e umiliati… come l’asino. Nel Museo del Somaro sono presenti circa 100 opere di artisti visivi, ma anche contributi provenienti dal mondo dello spettacolo, della letteratura, della critica, della scienza, della politica.

Ringrazio l’Amministrazione Comunale e Nello Teodori – ha detto la direttrice del Polo Museale Catia Monacelliper aver dato a Gualdo Tadino questo nuovo contenitore alla città. Si tratta di un museo ed allo stesso tempo anche di un centro sull’arte contemporanea. L’anello mancante che arricchisce e completa l’offerta proposta dal nostro Polo Museale”.

L’inaugurazione del Museo del Somaro presso il Palazzo medievale di via Calai si svolgerà, come detto, domenica 23 settembre alle ore 10.15. “Invito tutti quanti al taglio del nastro di questo nuovo Museo, – ha concluso Presciuttiuna vera e propria chicca nel suo genere”.

share

Commenti

Stampa