Great Place to Work, Vetrya di Orvieto porta l'Umbria in alto - Tuttoggi

Great Place to Work, Vetrya di Orvieto porta l’Umbria in alto

Sara Cipriani

Great Place to Work, Vetrya di Orvieto porta l’Umbria in alto

Il Presidente Tomassini: "L'obiettivo principale è fare sta bene le persone" | All'azienda anche il premio speciale welfare
Lun, 07/03/2016 - 09:58

Condividi su:


Un orgoglio tutto umbro quello di Vetrya, azienda nel campo delle piattaforme broadband per la distribuzione di contenuti multimediali e di servizi digital con sede ad Orvieto, che si è meritata lo scorso 29 febbraio, il secondo posto – dopo Cisco Systems – della classifica di Great Place to Work ® per merito delle eccellenti condizioni di lavoro offerte ai propri dipendenti.

Un passo in avanti, rispetto alla posizione già acquisita lo scorso anno, alla quale quest’anno si aggiunge il Premio speciale welfare, istituito per la prima volta e dedicato ai risultati ottenuti nel favorire l’innovazione, il benessere dei dipendenti e della comunità locale.

Il riconoscimento – L’indagine, condotta dal Great Place to Work® Institute Italia, società di ricerca e consulenza manageriale che ha base negli Stati Uniti e uffici internazionali in tutto il mondo, è realizzata per individuare le migliori società in cui lavorare in Italia e ogni anno analizza e premia le organizzazioni che presentano i migliori ambienti di lavoro. I risultati della classifica dipendono per 2/3 dal giudizio dei lavoratori. Il processo di valutazione mette in evidenza come un ambiente di lavoro eccellente sia caratterizzato da tre relazioni fondamentali: una relazione di fiducia reciproca con il management aziendale, il rapporto di orgoglio per il proprio lavoro e per l’organizzazione di cui si fa parte e la qualità dei rapporti con i colleghi.

vetrya classifica

La giovane azienda umbra, nata solo 5 anni fa sull’esperienza e sulla visione del suo fondatore Luca Tomassini e che conta oggi circa 80 dipendenti e supera un fatturato di 35milioni di euro è un vero esempio di ‘altro’ modo di fare impresa in Italia.

Una vita passata in Telecom e qualche importante esperienza imprenditoriale, sempre ad Orvieto, poi l’idea di Vetrya “Dopo un viaggio fatto in Silicon Valley, sono tornato deciso a costruire questo stabile nel 2013, nel 2014 era finito tutto” racconta con orgoglio Tomassini in un’intervista rilasciata a TuttOggi.info, lo scorso settembre. 

L’obiettivo principale è fare sta bene le persone, perché le aziende come la nostra che fanno innovazione, e tutte le aziende in generale, funzionano se le persone stanno bene”. Obiettivo ampiamente raggiunto nel 2015 e ribadito quest’anno, per un’azienda in cui non si conosce badge di entrata e uscita, un campus in cui si lavora per obiettivi e non ad orario, dotato di palestra, di percorso running, spazi per riposare e mangiare, in cui i dipendenti possono anche portare i propri figli, grazie al miniclub fortemente voluto da Katia Sagrafena, Direttore Generale dell’azienda e moglie di Tomassini.

Una dimensione insolita e fuori dagli schemi dello scenario imprenditoriale classico italiano, come ci spiegava lo scorso settembre   stesso Presidente:

Vetrya di Orvieto è Great Place to Work from Sara Cipriani on Vimeo.

Vetrya –  è un gruppo italiano leader riconosciuto nello sviluppo di servizi digital, applicazioni e soluzioni broadband. Favorisce il successo dei Clienti introducendo innovazione in tutta la catena del valore, con un’ampia offerta di piattaforme cloud multi screen per reti di telecomunicazioni broadband, media asset management, mobile entertainment, mobile commerce, servizi a valore aggiunto, internet tv, broadcasting, digital advertising e produzione di contenuti. Applica l’elevata competenza ed esperienza nel cloud computing, big data e internet degli oggetti ad ogni dispositivo connesso alla rete. Il gruppo opera sui mercati digital, media, telco, broadband, product, outsourcing e content management. Tramite vetrya Inc., società con sede a Palo Alto (CA), sviluppa servizi e applicazioni b2c. Può vantare collaborazioni di successo con i più importanti operatori di telecomunicazioni del mondo, operatori media, editori, broadcaster, banche, utilities, manufacturing e consumer products.

Articolo modificato alle 11:40

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!