Giro d'Italia, prima dei ciclisti la festa con la carovana | Come cambia il traffico - Tuttoggi

Giro d’Italia, prima dei ciclisti la festa con la carovana | Come cambia il traffico

Redazione

Giro d’Italia, prima dei ciclisti la festa con la carovana | Come cambia il traffico

Alle ore 13 di domani (sabato 14 maggio) nell'area di Piazzale Ferri il passaggio dei corridori sarà anticipato da animazione, musica e colori | Ecco tutte le altre iniziative
Ven, 13/05/2016 - 15:58

Condividi su:


Giro d’Italia, prima dei ciclisti la festa con la carovana | Come cambia il traffico

E’ tutto pronto per l’arrivo del 99° Giro d’Italia, che domani passerà da Città di Castello nell’ambito dell’ottava tappa Foligno-Arezzo. Sarà una festa dello sport, con i grandi protagonisti del ciclismo internazionale che potranno essere ammirati da vicino dagli appassionati, ma anche una bella occasione di promozione per la città.

Per tutti gli amanti dello sport e non l’appuntamento sarà dalle ore 13 nell’area di piazzale Ferri, dove sosterà la carovana del Giro, che porta lungo l’itinerario della corsa intrattenimento, musica, spettacoli e distribuzione di gadget, in attesa del passaggio dei corridori. Grazie alla collaborazione tra l’amministrazione comunale e Slow Food Alta Umbria, il pubblico avrà anche la possibilità di degustare i prodotti tipici locali nell’ambito della simbolica “festa di piazza” con cui la città accoglierà la manifestazione insieme alle proprie rappresentanze istituzionali, agli studenti, ai figuranti in costume d’epoca del Rione Mattonata. Città di Castello parteciperà, infatti, all’iniziativa “Sosta giro d’EATalia”, che promuove la riscoperta del territorio con un racconto paesaggistico, culturale ed enogastronomico attraverso la sfida tra due Comuni teatro del passaggio della corsa, Città di Castello e Umbertide, con la proclamazione del vincitore a fine tappa, in quella che sarà una vetrina per luoghi tra i più caratteristici dell’Umbria attraverso immagini e interviste che verranno pubblicate sul sito ufficiale della manifestazione (www.giroditalia.it) e su tutti i social network della carovana del Giro e collegamenti in diretta radiofonica nazionale su RDS-Radio Dimensione Suono, emittente radiofonica ufficiale della corsa.

Il passaggio del Giro d’Italia sarà caratterizzato anche da un omaggio a Gino Bartali, lo straordinario campione che ha legato la sua parabola esistenziale a Città di Castello, dove durante la seconda Guerra Mondiale si rifugiò per 5 mesi e dove, prima della sua scomparsa, tornava per incontrare gli amici Gabriele Spapperi, proprietario della nota fabbrica “Cicli Gabriele” e dell’omonima squadra ciclistica, e Renato Amantini, indimenticato direttore sportivo del ciclismo tifernate. Gli studenti della scuola primaria di Lerchi, insieme alle maestre e alla dirigente scolastica Paola Avorio saluteranno il passaggio dei corridori davanti all’istituto, esponendo gigantografie di Bartali nell’ambito del progetto teatrale intitolato “Passeggiando in bicicletta con te”, che il 27 maggio li vedrà protagonisti di una rappresentazione al teatro comunale Degli Illuminati alle ore 21.

Per garantire il passaggio in sicurezza dei ciclisti, saranno messe in atto le misure stabilite dalla Prefettura di Perugia, che attraverso un’ordinanza ha disposto lungo l’itinerario di Città di Castello la sospensione totale del traffico attorno alle ore 13.30, 40 minuti prima dell’orario del passaggio dei ciclisti nel territorio comunale tifernate, ipotizzato a Promano per le ore 14.09. Da Promano i ciclisti transiteranno attraverso Cinquemiglia, San Maiano, Santa Lucia e Città di Castello (lungo via Vittorio Emanuele Orlando, via Leopoldo Franchetti, viale Nazario Sauro, viale Europa), poi si dirigeranno ad Arezzo passando per Lerchi. La chiusura effettiva del traffico sarà segnalata dalla scorta guidata dalla Polizia Stradale attraverso l’esposizione di una bandierina verde. La riapertura al traffico sarà segnalata dall’esposizione di una bandierina rossa da parte della scorta in coda al gruppo di ciclisti e sarà disposta circa 10-15 minuti dopo il passaggio dei corridori. Per motivi di sicurezza dalle ore 12.30 alle ore 15 sarà interdetto l’accesso ai giardini del Cassero, sulla sommità del bastione che sormonta la strettoia di via Nazario Sauro dove transiteranno i ciclisti prima del passaggio dl punto di raccolta per il pubblico di piazzale Ferri.


Condividi su:


Aggiungi un commento