Gallerie Raccordo, Nodo, caos viabilità e polemiche

Gallerie Raccordo, Nodo, caos viabilità e polemiche

Massimo Sbardella

Gallerie Raccordo, Nodo, caos viabilità e polemiche

Mer, 13/04/2022 - 10:48

Condividi su:


La chiusura nel pomeriggio di martedì del primo tratto per i calcinacci crollati dalla Volumni ha riaperto il dibattito sulle infrastrutture viarie

Nella serata di martedì è stata ripristinata la completa viabilità a due corsi nella galleria Volumni, sul Raccordo Perugia – Bettolle, in direzione nord. Il transito era stato completamente interdetto nel primo pomeriggio a causa del distacco di alcuni calcinacci. Che ha reso necessarie verifiche da parte di vigili del fuoco e tecnici dell’Anas.

Il traffico è stato dirottato sulla viabilità interna, a Ponte San Giovanni e a Balanzano. Con strade letteralmente paralizzate fino in serata, quando il Raccordo è stato riaperto dapprima ad una corsia in direzione nord e poi completamente (pur con un restringimento per un breve tratto, in prossimità dell’imbocco della galleria).

Gli interventi sulle gallerie

Le prime due gallerie del Raccordo erano state oggetto di interventi alcuni anni fa. Ma si era trattato di operazioni che hanno riguardato i soli impianti tecnici, necessari di adeguamento a seguito delle norme nel frattempo entrate in vigore.

Ora però, come recentemente spiegato da Anas in occasione della conferenza stampa in cui è stato fatto il punto sui lavori in cantiere e quelli programmati o da programmare sulle principali arterie umbre, sarà necessario intervenire su tutte le gallerie del Raccordo. Un intervento che riguarderà la struttura in cemento e anche la parte al di sotto del piano stradale. E che quindi richiederà molto tempo.

Anas ritiene comunque di poter effettuare i lavori senza chiudere completamente i tratti del Raccordo interessati, consentendo almeno il transito in una corsia per senso di marcia.

Caos, Nodo-Nodino e nuove polemiche

Il caos traffico di martedì pomeriggio ha riaperto il dibattito sul Nodo-Nodino. L’assessore regionale Melasecche ha puntato l’indice contro i “politici irresponsabili” che hanno lasciato in eredità la vicenda Nodo e “un calvario assurdo che peggiora di mese in mese“.

Coloro che sono contrari al Nodino ribattono che il problema sulla galleria non sarebbe stato risolto con la sola variante fino a Castel del Piano. E che comunque al Ministero interessa più assicurare la viabilità nord-sud sulla E45 piuttosto che risolvere i problemi locali.

Il Comitato pro Nodino (in attesa del Nodo) guarda intanto ai mezzi pesanti in transito dentro Ponte San Giovanni e chiede di trovare una soluzione al più presto.

E poi, al di fuori dei Comitati pro o contro, tanti automobilisti in transito verso Perugia, rimasti ancora una volta imbottigliati, che invocano una soluzione definitiva al problema.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!