Furti a Marsciano, il Comune vuole la caserma dei carabinieri

Furti a Marsciano, il Comune vuole la caserma dei carabinieri

Redazione

Furti a Marsciano, il Comune vuole la caserma dei carabinieri

Mar, 13/04/2021 - 08:09

Condividi su:


Furti a Marsciano, il Comune vuole la caserma dei carabinieri

Il sindaco Francesca Mele chiede che i militari vengano messi nelle condizioni di presidiare maggiormente il territorio

Il Comune di Marsciano chiede di dare priorità alla nuova caserma dei carabinieri, anche alla luce dei furti che hanno interessato il capoluogo e alcune frazioni del nord del territorio comunale. E proprio la scorsa settimana il sindaco Francesca Mele ha provveduto a sollecitare alle forze dell’ordine un aumento del presidio sul territorio. La stessa Arma dei Carabinieri si è subito attivata ed ha già provveduto ad implementare la propria azione di vigilanza presso le frazioni ed i territori periferici.

“La capacità di mettere in atto un controllo più costante e capillare, anche con l’aiuto della videosorveglianza quale deterrente – afferma il sindaco Francesca Mele – è la strada che l’amministrazione ha intrapreso per dare una risposta sistematica alla richiesta di sicurezza che arriva dai cittadini. Sono stati ottenuti, nell’ultimo anno e mezzo, dei primi risultati sul fronte dell’organico a disposizione della stazione dei carabinieri, ma si è trattato, spesso, di soluzioni temporanee. La realizzazione della nuova caserma, fronte sul quale sta continuando in modo proficuo il lavoro dell’Ente in collaborazione con l’Arma, è certamente la via maestra per dare stabilità ad una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio”.

Caserma e telecamere, il nodo risorse

La pandemia, ridisegnando alcune priorità, anche in termini di destinazione dei finanziamenti nazionali e regionali, certamente non sta agevolando l’attuazione del percorso che porterà alla nuova caserma. Come pure non ha fin qui reso possibile il reperimento da parte dell’Ente di risorse proprie per l’istallazione di alcune telecamere. Tenuto conto che il progetto complessivo di videosorveglianza con cui il Comune di Marsciano ha partecipato al bando del Ministero dell’Interno, pur risultando idoneo, non è, almeno per il 2021, tra i pochi che saranno cofinanziati, per ragioni alle quali concorre anche il fatto che lo stesso Ministero classifica il territorio di Marsciano come non particolarmente soggetto ad episodi criminosi.

“Va sottolineato – prosegue il sindaco – che la diffusione tra la popolazione di informazioni approssimate, o del tutto sbagliate, sul numero di furti avvenuti nei giorni scorsi, con riferimenti addirittura a dieci o più episodi, ha contribuito a creare un eccessivo allarmismo. In base ai riscontri avuti dalle Forze dell’ordine siamo in presenza di tre denunce per furto e una per tentato furto. In ogni caso, quelle che sono le difficoltà legate al garantire maggiore sicurezza e i disagi che possono conseguirne sono ben presenti a questa amministrazione, e colgo l’occasione per portare la solidarietà dell’Ente a tutti i cittadini e agli imprenditori che in questi ultimi giorni hanno subito episodi criminosi. Torno a ribadire l’impegno a finalizzare un percorso, sulla capacità di controllo del territorio, che è stato avviato e che continua ad essere una delle priorità della consiliatura, pur dovendo fare i conti con la contingenza della grave emergenza sanitaria. E ringrazio tutte le Forze dell’ordine, a partire dall’Arma dei Carabinieri, che oltre all’operatività messa in campo a tutela dei cittadini, rappresenta un interlocutore attento e fondamentale che lavora a fianco del Comune per raggiungere, in collaborazione con le autorità preposte, l’obiettivo della nuova Caserma e del potenziamento di organico”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!