Fumo nero dall'inceneritore di Maratta, analisi dell'Arpa in corso: prelevato filtro

Fumo nero dall’inceneritore di Maratta, analisi dell’Arpa in corso: prelevato filtro

Marco Menta

Fumo nero dall’inceneritore di Maratta, analisi dell’Arpa in corso: prelevato filtro

Mer, 25/05/2022 - 20:03

Condividi su:


Fumo nero dall'inceneritore di Maratta: ternani preoccupati per la qualità dell'aria e per la propria salute

Intorno alle 17.30 di mercoledì 25 maggio una colonna di fumo nero si è levata dall’inceneritore di Maratta.

Alcuni operai di un’azienda della zona hanno ipotizzato che si trattasse di un “principio di incendio immediatamente domato”: nessuno, infatti, ha notato fiamme; secondo altri, invece, a originare il fumo “la combustione di rifiuti”. Secondo quanto ricostruito successivamente, si sarebbe trattato di un “guasto ad un tubo” relativo alla caldaia.

Alle 17.45, fortunatamente, tutto era già tornato alla normalità. Dopo gli incendi alla Ferrocart e alla Medei, però, ogni volta che si alza fumo nero dai centri di trattamento dei rifiuti nasce il timore di migliaia di ternani impensieriti per la propria salute. Saranno comunque i dati delle centraline dell’Arpa, che monitorano regolarmente la qualità dell’aria nella conca ternana, ad accertare eventuali anomalie.

La stessa agenzia fa sapere di essere intervenuta “in seguito alla segnalazione di una densa nube di fumo che si è sviluppata presso l’inceneritore Acea nella zona di Maratta”.

Al momento del sopralluogo l’impianto era fermo e non stava bruciando rifiuti. I tecnici dell’Agenzia hanno prelevato il filtro del DECS dal camino per le analisi di diossina che sarà comunicata nei prossimi giorni sui canali di Arpa Umbria“.

(Foto presa da Facebook)

ultimo aggiornamento alle ore 10.50 del 26 maggio

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!