Fumo alla Color Glass, l'azienda "Ripresa attività era stata comunicata a tutti Enti coinvolti" - Tuttoggi

Fumo alla Color Glass, l’azienda “Ripresa attività era stata comunicata a tutti Enti coinvolti”

Redazione

Fumo alla Color Glass, l’azienda “Ripresa attività era stata comunicata a tutti Enti coinvolti”

Il legale Michela Paganelli risponde alle dichiarazioni del vicesindaco tifernate "Non è neanche vero che fosse indispensabile attendere la fine dell'iter in Conferenza servizi per dar seguito a qualsiasi iniziativa"
Ven, 22/03/2019 - 11:58

Condividi su:


All’indomani delle parole del vicesindaco di Città di Castello Michele Bettarelli, in seguito alla ripresa presumibilmente “improvvisa” dell’attività di Color Glass, l’azienda di Trestina è voluta intervenire sulla vicenda tramite il proprio legale Michela Paganelli.

Non è rispondente al vero – ha dichiarato l’avvocato di Color Glass – sostenere che fosse indispensabile attendere il termine dell’iter intrapreso in Conferenza servizi prima di dare seguito a qualsiasi iniziativa“. Secondo quanto riferisce Paganelli, infatti, nelle more del procedimento di rinnovo del titolo autorizzativo il soggetto istante può proseguire l’attività sulla base della precedente autorizzazione.

Non è vero neanche sostenere che Color Glass avrebbe ripreso la propria attività senza alcuna preventiva comunicazione: l’azienda, a mezzo pec dell’11 marzo scorso, ovvero nel pieno rispetto delle prescritte condizioni di riavvio, ha infatti tempestivamente comunicato a tutti gli Enti coinvolti, compreso il Comune tifernate, il riavvio dell’impianto a ciclo produttivo costante e continuo h24

Da ultimo, alla falsità è stata aggiunta altra falsità, – ha aggiunto Paganelli – perché si è detto scritto, spacciandolo per vero, che Color Glass avrebbe ripreso la propria attività ‘durante la notte’ di mercoledì 20. Il che è mera invenzione. Conformemente formalmente e tempestivamente anticipato agli Enti competenti, l’avvio dell’impianto è infatti intervenuto nelle prime ore della mattina del 20 marzo, ovvero in pieno giorno. Questa la realtà dei fatti, quale unica risposta possibile che vuole contrapporsi all’ennesima erronea, lacunosa e suggestiva ricostruzione della vicenda“.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!