Forca di Cerro, galleria richiude per lavori dopo l'Epifania - Tuttoggi

Forca di Cerro, galleria richiude per lavori dopo l’Epifania

Redazione

Forca di Cerro, galleria richiude per lavori dopo l’Epifania

Gio, 23/12/2021 - 12:33

Condividi su:


Sottosegretario Cancelleri sui lavori alle gallerie in Valnerina: "Lasceremo libera la stagione estiva e se i lavori non saranno ancora ultimati li fermeremo per poi ripartire subito dopo"

Riprenderanno subito dopo l’Epifania i lavori alla galleria di Forca di Cerro. Lo ha comunicato il sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Giancarlo Cancelleri, in questi giorni in Valnerina dove l’altra notte ha effettuato un sopralluogo alla galleria Cesaronica tra Umbria e Marche, lungo la Tre Valli.

Cancelleri, dopo la visita notturna al cantiere, ha partecipato la mattina successiva ad un tavolo tecnico a Cascia per affrontare le priorità della viabilità del territorio umbro, alla presenza di alcuni sindaci del territorio, delle Associazioni di categoria e di rappresentanti istituzionali. 

“Ieri sera, in un lungo sopralluogo fino alle 2 del mattino sulla galleria Cesaronica, – ha riferito il sottosegretario – ho parlato sia con l’impresa che con Anas circa i tempi di ultimazione dei lavori della galleria Cesaronica, che dovrebbero completarsi ad aprile-maggio, sia della galleria Forca di Cerro dove i lavori cominceranno subito dopo l’Epifania e potrebbero ultimarsi già entro l’estate”.

“Oggi – ha aggiunto – sono qui per il tavolo tecnico con gli attori del territorio e quindi con i sindaci che, come più volte ho detto, non lascerò mai soli nell’attività di recupero infrastrutturale dai danni subiti a causa del sisma del 2016. Lasceremo libera la stagione estiva e se i lavori non saranno ancora ultimati li fermeremo per poi ripartire subito dopo. L’obiettivo è definire i lavori prima dell’estate e portare a casa un risultato in termini ci celerità e di intervento. E’ attenzione al territorio che vogliamo dimostrare perché  in queste zone deve essere forte il segnale della presenza dello Stato che, al di là del sisma, deve garantire al territorio infrastrutture adeguate. Siamo qui per pianificare e parlare di futuro di questo territorio che mi è tanto a cuore” ha concluso.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!