Forca Canapine, da domani riapre la strada provinciale tra Umbria e Marche - Tuttoggi

Forca Canapine, da domani riapre la strada provinciale tra Umbria e Marche

Redazione

Forca Canapine, da domani riapre la strada provinciale tra Umbria e Marche

Riapre al traffico la sp 64 Nursina tra il confine umbro e l'incrocio con la strada comunale che porta agli impianti sciistici di Forca Canapine
Lun, 02/12/2019 - 18:35

Condividi su:


A partire dalle 13:00 di domani, martedì 3 dicembre, la Provincia di Ascoli Piceno riaprirà al traffico la strada provinciale 64 “Nursina” nel tratto compreso tra il confine umbro (valico di Forca Canapine) e l’incrocio con la strada comunale che conduce agli impianti sciistici di Forca Canapine, frazione di Arquata del Tronto.

Gli impianti saranno pertanto di nuovo regolarmente raggiungibili da Norcia e dal lato umbro della strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”.

La riapertura è stata disposta in seguito ai lavori eseguiti da Anas nell’ambito del Programma di ripristino della viabilità danneggiata dal sisma del 2016/2017. Gli interventi hanno riguardato il primo ripristino e la messa in sicurezza dei versanti per la protezione della sede stradale dal rischio di caduta massi. Ulteriori interventi sono programmati e saranno eseguiti in costanza di traffico.

Lo scorso 4 ottobre la Provincia di Perugia aveva riaperto al traffico il tratto di propria competenza (SP477) dal bivio di Castelluccio al valico di Forca Canapine (confine umbro-marchigiano).

Il programma di ripristino della viabilità

Anas è il soggetto attuatore del Programma di ripristino e messa in sicurezza della viabilità interessata dagli eventi sismici, che ha uno sviluppo complessivo di circa 15.300 km, di cui circa 11.000 di competenza Comunale. Considerata la diffusione e la complessità del danno rilevato sulla rete, il Programma procede per stralci successivi a seconda delle priorità. Ad oggi sono stati composti 6 stralci che prevedono complessivamente 1035 interventi per un importo di investimento complessivo di circa 953 milioni di euro.

I primi due stralci del programma riguardano 506 interventi prioritari per circa 473 milioni di euro. Di questi, sono stati progettati e appaltati lavori per il 98% dell’importo dell’investimento previsto, utili a risolvere 498 criticità, per un investimento di circa 463 milioni di euro. Ad oggi sono in corso, in avvio o ultimati lavori per la realizzazione di 419 interventi per un importo di circa 412 milioni di euro pari al 87% dell’investimento previsto.

Per informazioni sull’avanzamento del Programma di ripristino delle strade colpite dal sisma e sui relativi bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.anas-sisma2016.it.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!