Fontivegge, inaugurato il restauro dell’orologio della Perugina - Tuttoggi

Fontivegge, inaugurato il restauro dell’orologio della Perugina

Redazione

Fontivegge, inaugurato il restauro dell’orologio della Perugina

Dom, 01/08/2021 - 07:14

Condividi su:


Inaugurato il restauro dello storico orologio della fabbrica della Perugina, recuperato grazie al contributo del gruppo Pulchra Perusia

Si è tenuto nella mattinata di sabato 31 luglio a Fontivegge, sul sovrappasso di via Mario Angeloni (all’altezza dell’ex Mc Donald da un lato e della filiale dell’Unicredit dall’altro) la cerimonia di inaugurazione del restauro dello storico orologio della fabbrica della Perugina, recuperato grazie al contributo del gruppo Pulchra Perusia.

Presenti all’incontro il sindaco Andrea Romizi, l’assessore Otello Numerini, i rappresentanti di Pulchra Perusia Mila Breccolenti, Leonardo Belardi e Michele Corbucci, i consiglieri Maria Cristina Morbello (M5S) e Francesca Renda (Blu), l’ex consigliera di FdI e delegata per art bonus Lorena Pittola.

La Perugina a Fontivegge e lo storico orologio

La storia della Perugina ci ricorda che la fabbrica, dopo la sua fondazione nel 1907, si trasferì nell’estate del 1915 a Fontivegge ampliando l’originaria produzione di confetti con la linea di produzione del cacao in polvere e le presse idrauliche per l’estrazione del burro di cacao.

All’entrata della fabbrica (sul lato dell’attuale piazza del Bacio) fu posto un orologio montato dalla ditta Mazzeschi di Perugia. All’epoca nacque come orologio a carica; per questo motivo ogni mese veniva caricato a mani. Solo successivamente fu aggiunta una parte elettronica sempre da parte dello stesso Mazzeschi. Nel 1965 la proprietà della Perugina decide di trasferire la fabbrica nel nuovo stabilimento di San Sisto, abbandonando così il sito di Fontivegge.

Orologio conservato nei magazzini della scuola Comparozzi

Nel 1987 viene demolita la Fabbrica della Perugina a Fontivegge; proprio in quell’occasione l’orologio viene recuperato dalle macerie dall’allora direttore didattico Giacomo Santucci, che lo fece collocare sopra l’ingresso della scuola Comparozzi.

Nel frattempo l’usura del tempo lo aveva reso non più utilizzabile; per questo fu riposto nei magazzini della scuola.

L’impegno del gruppo Pulchra Perusia

Durante la scorsa consiliatura la consigliera delegata per art bonus Lorena Pittola, avendo ricevuto una proposta di restauro e messa in funzione dell’orologio da parte del gruppo Pulchra Perusia, si è interessata dell’operazione che oggi è stato possibile completare.

Il ringraziamento delle Istituzioni, oltre ai finanziatori, è andato a tutti coloro che si sono presi cura nel tempo dell’orologio e che hanno reso possibile il posizionamento in quella che è la sua attuale sede, ossia, oltre a Santucci,  l’Arch. Barcaccia e l’arch Bussani del Comune di Perugia e l’ing Manuali di Busitalia. L’opera tecnicamente è stata restaurata dall’’orologeria Pazzaglia.

Il grazie dell’amministrazione comunale

L’assessore Otello Numerini ha voluto ringraziare Lorena Pittola e il gruppo di Pulchra Perusia per aver dato avvio a questo progetto, completatosi nel corso dell’attuale legislatura. “Questo, pur essendo un atto simbolico, rappresenta una città che sta ripartendo e che vuole continuare a portare avanti la riscoperta del suo patrimonio storico e culturale”.

Il sindaco Andrea Romizi, dal canto suo, ha sottolineato come ci siano orologi, “come questo della Perugina o quello posto sopra all’arco di palazzo dei Priori, che non scandiscono solo il tempo, ma i momenti della storia di una città ed i passaggi fondamentali nel percorso di una comunità.

Ecco perché è doveroso rivolgere un ringraziamento a chi negli anni passati si è preso cura dell’orologio dopo la demolizione della fabbrica di Fontivegge, ossia Giacomo Santucci, e chi più recentemente, Lorena Pittola e Pulchra Perusia, ha deciso di occuparsene per restituirlo all’antico splendore confermando il suo attaccamento alla città. Ora – ha detto il sindaco – il prossimo obiettivo è di poter celebrare nel 2022 i 100 anni dalla creazione del simbolo per eccellenza della Perugina, ossia il Bacio”.

“L’auspicio che rivolgo oggi in occasione di questa inaugurazione simbolica è che l’orologio possa scandire idealmente i tempi di attuazione dei progetti che sono in corso e che, a breve, partiranno nella zona di Fontivegge (esempio rifacimento della piazza e recupero dell’edificio ex scalo merci) perché si tratta di azioni in cui crediamo molto per poter restituire alla città ed alla fruizione dei cittadini aree per troppo tempo in stato di degrado”.

Mila Breccolenti in rappresentanza di Pulchra Perusia ha tenuto a precisare come il recupero dell’orologio rappresenti un simbolo che ci consente di ricordare un pezzo della nostra storia.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!