Fondo contro povertà educativa, c'è anche la Fondazione CariFol

Fondo contro povertà educativa, c’è anche la Fondazione CariFol

Redazione

Fondo contro povertà educativa, c’è anche la Fondazione CariFol

Gio, 10/02/2022 - 19:13

Condividi su:


Per il centro Italia una dotazione di 3,5 milioni di euro

Si rinnova anche nel 2022 la progettualità a carattere nazionale “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, promossa da Acri, Governo italiano e Terzo Settore, per concorrere alla complessa azione di contrasto della povertà educativa e del disagio minorile.

Dotazione di 3 milioni e mezzo per il centro Italia

Con riferimento al nuovo bando “Spazi aggregativi di prossimità” di recente pubblicazione da parte di “Con i bambini – impresa sociale” soggetto attuatore del fondo, ci sono a disposizione 20 milioni di euro di cui 3,5 milioni di euro riservati al Centro Italia (Lazio, Umbria, Toscana, Marche, Abruzzo e Molise).

Le opportunità per i più piccoli

Anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno concorre in tale iniziativa con un suo contributo finanziario e con l’obiettivo di promuovere la creazione e il potenziamento di “spazi aggregativi di prossimità”, per i minori tra i 10 e i 17 anni, di offrire opportunità formative e socializzanti, anche in un’ottica di prevenzione del disagio giovanile, favorendo il protagonismo e la partecipazione attiva dei ragazzi e delle ragazze, lo scambio tra pari e il coinvolgimento della “comunità educante”. Il bando si rivolge al mondo del Terzo settore e agli enti locali con scadenza prevista per il 18 marzo 2022.

L’importanza delle reti sociali

Il presidente della Fondazione Carifol, Umberto Nazzareno Tonti:Crediamo molto in tale iniziativa nazionale che dimostra non solo l’unità di intenti dell’Acri e delle sue associate che sono le Fondazioni di origine bancaria, ma anche la consolidata tensione degli stessi promotori alla creazione di reti sociali che, a partire dalle organizzazioni del Terzo settore, degli enti locali e delle scuole della nostra realtà, coinvolgano anche le famiglie e l’intera comunità educante in azioni di sostegno alla crescita e all’apprendimento dei minori, soprattutto in contesti di maggiori difficoltà. Ci auguriamo un’ampia partecipazione da parte di soggetti del volontariato del nostro territorio affinché possano cogliere l’occasione per elaborare, con partnership qualificate, progetti efficaci e tali da permettere investimenti strategici e soprattutto coerenti alle finalità del bando“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!