Follia al bar, ubriachi perforano polmone a barista che non voleva più servire alcol - Tuttoggi

Follia al bar, ubriachi perforano polmone a barista che non voleva più servire alcol

Luca Biribanti

Follia al bar, ubriachi perforano polmone a barista che non voleva più servire alcol

L'episodio è avvenuto in un bar di Fabro | Arrestati due giovani con l'accusa di tentato omicidio
Sab, 27/05/2017 - 14:21

Condividi su:


Aggiornamento ore 14.30 – Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, il grave episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, verso le 23 circa, quando due fratelli moldavi di 24 e 20 anni entrambi residenti a Fabro (TR), in evidente stato di ubriachezza e portando con se delle birre in bottiglia, si sono recati presso un bar del posto dove hanno chiesto di consumare altre bevande alcoliche.

La coppia di stranieri, al rifiuto di servirgli altri alcolici vista la loro condizione, ha reagito violentemente rompendo in testa ad un avventore una bottiglia di vetro per poi ferire al petto con i cocci il titolare dell’esercizio.

Mentre gli aggressori fuggivano a gambe levate dal bar per far perdere le proprie tracce, gli altri clienti presenti hanno subito avvisato il 112 chiedendo anche l’intervento di un’ambulanza per soccorrere i feriti e soprattutto il titolare che perdeva molto sangue.

Due pattuglie dell’Arma immediatamente portatesi sul posto, ossia un equipaggio della Stazione di Fabro insieme ad una gazzella del Nucleo Radiomobile di Orvieto, appena dopo aver verificato le condizioni delle vittime che sono state trasportate all’Ospedale di Orvieto, hanno iniziato le ricerche dei due violenti che sono stati rintracciati sulla SP 54 mentre uscivano dalla vegetazione del fiume sottostante. Avendo percorso a piedi un tratto di fiume coperto da vegetazione per sfuggire alle ricerche erano entrambi a busto scoperto e sporchi di acqua e fango.

I due fratelli, entrambi gravati da precedenti penali e già contravvenzionati due mesi fa per ubriachezza molesta dai Carabinieri di Ficulle (TR), sono stati tratti in arresto per tentato omicidio e tradotti presso le Camere di Sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri di Terni in attesa della convalida della misura restrittiva che è in corso.

A seguito dell’aggressione subita, il titolare del bar è stato sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza ed è tuttora in prognosi riservata; l’avventore è stato invece medicato per ferite lacero-contuse senza riportare lesioni gravi.


Già ubriachi, volevano altro alcol, ma il gestore di un bar di Fabro si è rifiutato di somministrare loro altre bevande alcoliche. Due giovani di 20 e 24 anni si sono così scagliati contro un avventore che si trovava a consumare all’interno dell’esercizio commerciale; una bottigliata in testa ha colpito il malcapitato e la stessa bottiglia, ormai rotta e tagliente, è stata utlizzata contro il barista.

L’uomo, colpito al petto, ha riportato una profonda ferita ai polmoni ed è stato ricoverato in codice rosso nell’ospedale di Orvieto.

Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri coordinati dal maggiore Rovaldi che, dopo un’indagine lampo, hanno arrestato i due con l’accusa di tentato omicidio.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!