Foligno, per quattro giorni capitale della birra artigianale - Tuttoggi

Foligno, per quattro giorni capitale della birra artigianale

Claudio Bianchini

Foligno, per quattro giorni capitale della birra artigianale

Cento tipi di birre, specialità gastronomiche dall'Italia e dal mondo, spettacoli e musica in centro storico
Mar, 12/08/2014 - 16:30

Condividi su:


Circa cento tipi di birra diversi, tipiche specialità gastronomiche provenienti dall’Italia e dall’estero, concerti musicali, eventi culturali e corsi di degustazione: tutto questo e tanto altro ancora, sarà la quarta edizione di  “Cotta o cruda…mai nuda” la rassegna internazionale delle birre artigianali, organizzata dalla Confesercenti Territoriale Foligno che anche quest’anno animerà il centro storico per quattro giornate, in calendario dal giovedì 21 a domenica 24 agosto.

I dettagli sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa da Cristiana Mariani, presidente Confesercenti, ma molte novità sono ancora in cantiere e restano tutte da scoprire. L’anno scorso sono state sfiorate le quarantamila presenze, l’obiettivo del 2014 è quello di superare le cinquantamila. L’idea, nemmeno troppo velata, è quella di trasformare l’evento in una sorta di festival de ‘I Primi d’Italia’ dedicato ovviamente al grande e variegato mondo della birra.

Un progetto ambizioso, ma non certo irraggiungibile, basti pensare che – come ha dichiarato la stessa Mariani – ci sono gruppi di sessanta persone in arrivo direttamente da Roma, appassionati che si riverseranno sulle sponde del Topino dall’intero centro Italia e ragazzi che hanno già prenotato appositi ‘pacchetti week end’.

La rassegna avrà come location le piazze più centrali di Foligno: piazza della Repubblica, piazza Matteotti, largo Carducci e piazza Faloci Pulignani saranno infatti le tappe in sui si snoderò il percorso birraio e gastronomico. Il taglio del nastro è previsto per per giovedì 21 agosto alle18 per proseguire con la prima serata sino alle ore 24. Nei giorni successivi, gli stand saranno aperti ininterrottamente dalle 10 alla mezzanotte.

Numeri da record anche per le adesioni raggiunte: quasi raddoppiate le richieste rispetto al passato, con oltre una trentina di stand, tanto che è stato necessario utilizzare nuovi spazi urbani. ‘Abbiamo pensato di estendere la manifestazione anche ad altre piazze del centro storico – ha spiegato la Mariani – come piazza San Domenico, piazza Garibaldi o piazza del Grano ma servirebbe estendere il percorso anche alle principali vie di collegamento e questo purtroppo non è possibile considerando che non possiamo ottenere tutte le autorizzazioni necessarie, dovendo tenere in conto anche le esigenze dei residenti’. La stessa Mariana ha sottolineato che, nonostante tutto, gli organizzatori hanno dovuto purtroppo dovuto dire un sacco di no senza poter accogliere tutte le richieste pervenute. “Quest’anno siamo stati corteggiati da grandi birrifici industriali, marchi estremamente noti al grande pubblico – ha fatto sapere la presidente Mariani – tuttavia, abbiamo rinunciato alla loro presenza perché la nostra filosofia è quella di valorizzare le birre artigianali di altissima qualità, non i prodotti comunemente diffusi ovunque”.

Foligno capitale internazionale della birra, in questo finalmente caldo agosto, si potranno infatti gustaree degustare oltre 90 birre artigianali diverse provenienti da tutta Europa, con birrifici che hanno ottenuto massimi riconoscimenti a livello mondiale. Inoltre, ogni sera alle 21 si alterneranno musica e spettacoli nell’apposito palco allestito nella bassa di piazza Matteotti, cuore pulsante della musica e fulcro dell’attesissima Notte Bionda di sabato 23 agosto.

I veri palati gourmet e gli intenditori, avranno anche l’occasione di seguire degustazioni dal costo di tre euro per 20 cl di birra. Le degustazioni guidate, su prenotazione, sono in programma venerdì e sabato alle 20 con un prezzo di venti euro per i visitatori e di 15 per gli operatori del settore che potranno, così, assaggiare tutte le birre in esposizione. I gettoni si potranno degustare allo stand di “Cotta o cruda… mai nuda”. Per prenotazioni ci si potrà rivolgere allo stand dell’organizzazione o alla Confesercenti: 0742 352621 cottaocruda@libero.it

Il ‘percorso birraio’ nel cuore di Foligno comincia virtualmente al Quadrivio in largo Carducci: si comincia con la birra Ubi delle ‘Tenute Collesi’ premiata con la medaglia d’oro al World beer championship 2014 a Chicago e la Birra Maior – stesso produttore – medaglia d’argento all’Australian International beer award 2014. Nei pressi, otto metri quadri di pura dolcezza, col cioccolato artigianale de ‘L’artigiano Perugino’ pronto a rapire cuori e palati. Altra sosta per degustare gli arrosticini abruzzesi, e poi ecco il ‘Birrificio Il Mastio’ con la Rifle, valsa un bronzo al ‘Cervisia 2014’, ed ancora la birra ‘Dell’Eremo’ birrificio umbro ecosostenibile e l’area ‘Sto Bene’ novità di quest’edizione, che proporrà pasta trafilata al bronzo con funghi e pregiato tartufo. Giunti in piazza Faloci Pulignani, il profumo della carne argentina e della cucina tipica tedesca con wurstel e crauti della Bavaria, accompagnati dalle antiche birre celtiche, tra le quali merita d’essere segnalata quella all’ortica. Nella centralissima piazza della Repubblica, il birrificio ‘Abbà’ con l’immancabile Farinella ottenuta con il farro, Birra Flea, Beer on the road con la sua selezione di birrifici tra cui Birra del Borgo di Rieti, vincitore dell’Italian Beer Award nel 2013, e ‘Profumi e Sapori’ coi suoi ormai famosissimi cannoli siciliani. Il percorso prosegue col birrificio ‘Jacob’ che presenterà Weissbier, medaglia d’oro in Germania per la qualità Dlg ed il birrificio San Biagio e per uno spuntino, pronte le specialità austriache. Un salto culinario in Spagna da Europaella, dove Juan proporrà ancora una volta la sua ottima paella di Barcellona, con pesce e verdure. Non sazi, in piazza Matteotti s’incontreranno le fragranze delle verdure cotte alla griglia e gli arrosticini di Nonna Italia, nonché la torta al testo con spinaci e salsiccia, la birra artigianale di Deruta e il ‘Birrificio dei Perugini’ di Montefalco. Gustosissimo il pesce fritto, e le olive ascolane della riviera adriatica.

Una grande novità che traccia il percorso di ‘Cotta o cruda’ per gli anni a venire e per lo sviluppo economico dell’intera regione, è l’imminente costituzione dell’associazione ‘Il Sentiero della Birra’ – ha annunciato Cristiana Mariani – Dalla volontà dei birrifici artigianali umbri e di alcuni organizzatori di eventi tra cui la sottoscritta, e con l’interessamento decisivo della Regione Umbria, si è formato questo gruppo che a breve si costituirà come una vera e propria associazione, paragonabile ai consorzi delle aziende vitivinicole, per far sì che la produzione di birra diventi per l’Umbria un settore capace di generare sviluppo economico e del territorio per il settore alimentare regionale. L’Umbria – ha spiegato – ha tutte le carte in regola per imporsi sul mercato della birra, e lo sta già facendo del resto, poiché può vantare materie prime di altissima qualità che, tra l’altro, vengono pure esportate”. La rassegna sarà l’occasione per presentare ufficialmente la nuova associazione.

Non resta che aspettare qualche giorno, per un brindisi da guinness a quel che resta dell’estate…

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!