“Foligno in Comune” propone Diego Mattioli candidato sindaco e boccia Napolitano

“Foligno in Comune” propone Diego Mattioli candidato sindaco e boccia Napolitano

Stasera nuovo vertice del centrosinistra, il Movimento per Foligno lascia l’allenza | Socialisti non pervenuti

share

Più passano i giorni, e più cresce la convinzione che alla fine non sarà il notaio Luigi Napolitano il candidato sindaco dell’intera coalizione di centrosinistra. Una figura che ha il placet dell’assessore regionale Luca Barberini e della lista civica Patto per Foligno.

Il nome del professionista, estraneo alla politica, non è però servito a calmare i malpancisti del Partito Democratico, che anzi cominciano di nuovo a scalpitare, ammesso che abbiano mai smesso…

Più passano i giorni quindi, più crescono le difficoltà: Foligno in Comune, ovvero l’ala sinistra della coalizione è infatti uscita alla scoperto, ed ha scelto di candidare sindaco il giovane Diego Mattioli. Bocciando senza sé e senza ma, il nome di Napolitano.

L’ala centrista, ovvero i ‘ronconiani’ della lista civica Movimento per Foligno, che comunque alle precedenti elezioni di cinque anni fa furono determinanti per la vittoria di Nando Mismetti, sono di fatto fuori e – tra l’altro – si preparano ad un progetto di avvicinamento al centrodestra di Stefano Zuccarini…

Questa sera, nuovo vertice. Sono convocati intorno al tavolo: Partito Democratico; Foligno 2030; Foligno in Comune e Patto per Foligno. Assenti – per l’appunto – Movimento per Foligno ed i Socialisti, che al momento non riuscirebbero a formare una propria lista autonoma.

“Occorrono intenzioni chiare e dichiarate apertamente, un programma che apra una fase nuova e guardi al futuro della città – scrive in una nota Foligno in Comune – che veda come priorità lotta alla povertà, sostegno ai ceti popolari e ai giovani, lavoro, diritti di tutte e tutti, ripensamento in chiave ambientalista delle politiche territoriali e di sviluppo”.

“Abbiamo bisogno di persone che per passione civile, cultura politica e competenze professionali, possano e vogliano tracciare nuove strade. I problemi della città – ribadiscono – e le sue enormi potenzialità, non consentono accordi di facciata, né trattative superficiali”.

L’ala sinistra della coalizione ha così deciso di proporre il nome del giovane Diego Mattioli indicandolo alle altre forze, quale candidato sindaco della “eventuale coalizione”.

Un passaggio – quello della ‘eventuale coalizione’ – che è il secondo elemento di forte novità e rottura. Un messaggio che gli altri partecipanti al tavolo non potranno ignorare.

Diego Mattioli è un professionista che si occupa di progettazione e gestione dei progetti europei in materia di ambiente, sviluppo sostenibile, bioeconomia e lotta al cambiamento climatico, supportando la progettualità di amministrazioni regionali.

Arriva poi la mano tesa al resto del centrosinistra.

“Confermata la piena disponibilità a prendere in considerazione candidature avanzate da altri soggetti – conclude Foligno in Comune – a condizione che siano espressione di discontinuità e cambiamento”.

share

Commenti

Stampa