Finanziaria, più soldi in busta per 205mila lavoratori e 33mila pensionati umbri

Finanziaria, più soldi in busta per 205mila lavoratori e 33mila pensionati umbri

Massimo Sbardella

Finanziaria, più soldi in busta per 205mila lavoratori e 33mila pensionati umbri

Mar, 22/11/2022 - 15:34

Condividi su:


Gli effetti del taglio del cuneo fiscale sui lavoratori dipendenti | Pensioni, aumenti per le minime, da gennaio perequazioni per tutti

Con il taglio del cuneo fiscale e l’aumento delle pensioni minime, quasi 240mila lavoratori dipendenti e pensionati umbri si ritroveranno più soldi in busta paga il prossimo anno. In base allo schema di legge varato dal Governo – che deve quindi essere discusso e approvato in Parlamento, con possibilità di modifiche a seguito di emendamenti) si stimano coloro che beneficeranno dei provvedimenti in Umbria.

La novità più importante riguarda il taglio del 3% del cuneo fiscale (in pratica la tassa direttamente trattenuta in busta paga) per i dipendenti che percepiscono fino a 20mila euro l’anno. Una platea che in Umbria è di circa 99mila lavoratori dipendenti (in una regione dove la media del reddito annuio

Riduzione del cuneo fiscale al 2%, poi, per altri 106mila lavoratori dipendenti umbri con reddito compreso tra 20mila e 35mila euro.

Le pensioni

Il provvedimento con cui il Governo vuole alzare le pensioni minime a 570 euro si stima che ruguarderà circa 33mila pensionati umbri. Da gennaio, poi, scatteranno pure le rivalutazioni delle pensioni fino al 7,3% come adeguamento all’inflazione. Parte dell’adeguamento, per gli assegni fino a 2692,32 euro, era già stato assegnato da ottobre con il decreto Aiuti Bis. In tal caso, da gennaio scatterà una perequazione per la quota percentuale restante.

La perequazione sarà a scaglioni: 100% per chi percepisce fino a quattro volte il trattamento minimo Inps; 90% tra quattro e cinque volte il minimo; 75% per gli altri. Si stima che la perequazione dovrebbe essere intorno ai 38 euro mensili per le pensioni minime; 75 euro per le pensioni intorno ai mille euro; 100 euro in più per chi ne percepisce 2000; 150 euro di adeguamento per gli altri.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!