Festival di Orange, sindaco de Augustinis e una delegazione comunale alle celebrazioni del 150° - Tuttoggi

Festival di Orange, sindaco de Augustinis e una delegazione comunale alle celebrazioni del 150°

Redazione

Festival di Orange, sindaco de Augustinis e una delegazione comunale alle celebrazioni del 150°

Orange, città francese gemellata con Spoleto dal 1981, festeggia con il Festival delle Chorégies, il più antico festival d'arte lirica
giovedì, 01/08/2019 - 11:31

Condividi su:


Festival di Orange, sindaco de Augustinis e una delegazione comunale alle celebrazioni del 150°

Una delegazione del Comune di Spoleto, guidata dal sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis, ha partecipato, da domenica 28 a lunedì 29 luglio, alle celebrazioni per il 150° anniversario del Chorégies,  il Festival di Orange, città francese gemellata con Spoleto dal 1981. Il Festival delle Chorégies è il più antico festival d’arte lirica.

Il Sindaco de Augustinis, accompagnato da Gilberto Giasprini, responsabile dell’Ufficio delle Relazioni Internazionali del Comune, è stato accolto dal sindaco di Orange Jacques Bompard e dagli assessori Gérald Testanières e Denis Sabon. I due sindaci si erano incontrati già durante la breve missione spoletina della delegazione di Orange convenendo di operare per un incremento degli scambi tra le due comunità.

Il sindaco De Augustinis, dopo avere ricevuto alcuni prodotti tipici dal sindaco Bompard, ha consegnato all’omologo francese la miniatura del Teodelapio, la celebre scultura monumentale di Alexander Calder e alcuni prodotti del territorio spoletino.

De Augustinis ha inoltre partecipato ad un incontro organizzato per accogliere il Ministro della Cultura del Governo francese Franck Riester, giunto per festeggiare l’importante ricorrenza, salutando il Ministro stesso. La delegazione spoletina ha assistito infine all’esecuzione dell’ottava Sinfonia di Gustav Mahler nello splendido scenario del Théatre Antique, uno dei teatri romani meglio conservati al mondo. All’evento era presente anche la nipote di Gustav Mahler, Marina da anni dimorante a Spoleto.

Al termine della serata il sindaco di Spoleto ha rinnovato al collega Bompard l’invito a partecipare al prossimo Festival dei Due Mondi.


Condividi su:


Aggiungi un commento