Ex Piselli: accordo raggiunto per salvare 74 posti di lavoro nel ramo biscotti - Tuttoggi

Ex Piselli: accordo raggiunto per salvare 74 posti di lavoro nel ramo biscotti

Redazione

Ex Piselli: accordo raggiunto per salvare 74 posti di lavoro nel ramo biscotti

Gio, 13/12/2012 - 13:28

Condividi su:


Dopo una riunione fiume iniziata nel pomeriggio di ieri, intorno alle 15.00 e conclusasi dopo le 22.00, è stato raggiunto un accordo che può garantire la continuità produttiva del ramo biscotti delle ex Industrie dolciarie Piselli di Pierantonio. Al termine di una giornata intensa, caratterizzata dalla protesta dei lavoratori che hanno presidiato l'azienda, si è concretizzata infatti l'ipotesi sulla quale Rsu e sindacati hanno lavorato dal primo momento, ovvero la riunificazione dei due rami di azienda sotto la gestione unica di Nuova Unibread, azienda che già detiene il ramo pasticceria della ex Piselli.
La soluzione negoziata prevede dunque la messa in mobilità (retribuita) da subito dei 74 lavoratori della B2 Bakery, con riassunzione dei primi 45 entro il mese di gennaio 2013 e dei restanti, al più tardi, entro luglio 2013 da parte della Nuova Unibread. Per tutti il nuovo contratto di lavoro sarà a tempo indeterminato. L'accordo prevede anche che la nuova proprietà si faccia carico del pagamento delle spettanze arretrate, ovvero stipendio di novembre e 13esima, per tutti i lavoratori che saranno riassunti.
“Il risultato che abbiamo raggiunto, grazie all'impegno di tutti e alla mobilitazione dei lavoratori – commenta Sara Palazzoli, segretaria generale della Flai Cgil dell'Umbria – è indubbiamente positivo perché dà una prospettiva importante ad un'azienda che ieri sembrava nuovamente sull'orlo del baratro. Pensiamo anche, sulla base dell'esperienza diretta maturata in due anni di buone relazioni sindacali, che Nuova Unibread può essere un interlocutore affidabile e capace da un punto di vista industriale, come dimostrano i buoni risultati ottenuti nel ramo pasticceria. Dunque – conclude la segretaria Flai – possiamo dirci soddisfatti per questo primo risultato raggiunto, anche se, naturalmente, il nostro impegno sarà ora votato a far sì che il rientro in azienda di tutti i lavoratori attualmente in mobilità avvenga il prima possibile, anche prima, se ce ne saranno le condizioni, dei termini previsti nell'accordo”
“Sono circa due anni che i lavoratori tengono in piedi questa azienda – commentano i delegati della Rsu di Pierantonio – e ieri ci siamo trovati dalla padella alla brace. Oggi speriamo che questa nuova società e l'imprenditore Armando Tedesco, dimostri che ha vero interesse e capacità per rilanciare la nostra azienda”.
Questa mattina il giudice incaricato ha ratificato l'intesa e martedì prossimo il nuovo contratto d'affitto sarà suggellato in sede notarile.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!