Esplosione tra Spoleto e Castel Ritaldi, paura per il forte boato | Aggiornamento

Esplosione tra Spoleto e Castel Ritaldi, paura per il forte boato | Aggiornamento

I residenti della zona hanno sentito un boato prima che le fiamme si propagassero | A provocare l’esplosione una piccola bombola di gas, forse è stata una bravata

share

Aggiornamento alle ore 19:15 – E’ stata probabilmente una bravata di qualche ragazzo – che fortunatamente non ha provocato feriti – a provocare l’esplosione che si è verificata questa sera nella zona di Petrognano, che non ha creato danni se non un buco in una recinzione. All’arrivo dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine sul posto, chiamati dai residenti della zona allarmati dal boato e dalla fiammata che hanno visto propagarsi subito dopo, sul posto non c’era nessuno. Ad esplodere sembra sia stata una piccola bombola di gas da campeggio dotata di fiamma ossidrica. Forse un esperimento o una bravata che non ha creato ripercussioni se non un grande spavento.


I vigili del fuoco di Spoleto stanno operando da qualche minuto alla periferia nord di Spoleto, nella zona tra Petrognano e la Bruna di Castel Ritaldi, per un incendio. Sul posto sarebbe presente anche un’ambulanza del 118, ma non è al momento chiaro se vi siano feriti o meno.

Secondo le prime informazioni ad essere esplosa è stata una bombola del gas di quelle utilizzate solitamente per il campeggio. Non è chiaro cosa possa aver provocato la deflagrazione. I residenti della zona hanno raccontato di aver sentito un boato prima che si propagassero le fiamme, su cui ora stanno intervenendo i vigili del fuoco.

Sul posto sono presenti anche i carabinieri.

(foto di archivio)

share

Commenti

Stampa