Endometriosi, a Gubbio una conferenza con medici ed esperti per conoscere la patologia - Tuttoggi

Endometriosi, a Gubbio una conferenza con medici ed esperti per conoscere la patologia

Redazione

Endometriosi, a Gubbio una conferenza con medici ed esperti per conoscere la patologia

Mar, 04/10/2022 - 10:20

Condividi su:


Organizzata dall’A.P.E. (Associazione Progetto Endometriosi) si terrà l’8 ottobre dalle 16 alle 19 negli spazi della Biblioteca Sperelliana

Conoscere l’endometriosi e i suoi molteplici aspetti per trovare i percorsi terapeutici ideali per affrontarla. È questo uno degli obiettivi della conferenza pubblica “Endometriosi: impariamo a conoscerla”, organizzata dall’A.P.E. Associazione Progetto Endometriosi per sabato 8 ottobre a Gubbio (Pg), dalle 16 alle 19, negli spazi della Biblioteca Sperelliana di Via Fonte Avellana 8.

Un incontro informativo a cui parteciperanno medici ed esperti della malattia cronica che colpisce circa il 10% delle donne in età fertile. Un evento importante per comprendere la patologia, difficile da diagnosticare, capire come approcciarsi a diagnosi e terapie, qual è la giusta alimentazione e lo stile di vita che le donne possono seguire, quali i risvolti psicologici e come sostenerli, quali le tutele e i percorsi assistenziali a disposizione in Umbria.

Ad aprire la conferenza sarà il consigliere regionale Tommaso Bori, co-firmatario della proposta di legge della Regione Umbria per la tutela delle donne affette da endometriosi. Una proposta presentata a marzo per “favorire la prevenzione e la diagnosi precoce dell’endometriosi, contribuendo a migliorare la ricerca e offrendo così le cure più adeguate a chi ne soffre”.

Il ritardo diagnostico, che va dai 5 agli 8 anni, è infatti uno dei problemi principali relativi alla malattia. Riuscire a riconoscerla precocemente è il modo migliore per evitare i danni che può provocare. Di qui la necessità di intervenire per far conoscere al meglio la patologia, sensibilizzando tutti, donne e uomini, fare formazione nelle scuole, e predisporre linee guida per un percorso diagnostico-terapeutico multidisciplinare, individuando centri di riferimento in Umbria, per arrivare a costituire una “rete regionale dell’endometriosi”, supporto per fare prevenzione e per curare la malattia.

Parteciperanno alla conferenza la ginecologa dell’Ospedale Infermi di Rimini Chiara Facchini, la psicologa, psicoterapeuta e sessuologa Serena De Bigontina, la biologa nutrizionista Beatrice Venturi che, con altri professionisti, ha ideato le Linee Guida sull’alimentazione e il corretto stile di vita per l’endometriosi, e Annalisa Frassineti, presidente dell’A.P.E., con la volontaria dell’associazione Alice Pettinari.

La partecipazione è gratuita ed aperta a tutti e, per motivi organizzativi, si consiglia di confermare la partecipazione inviando una mail a marche@apendometriosi.it.

Cos’è l’endometriosi? Si tratta di una malattia infiammatoria cronica che colpisce in Italia circa il 10% della popolazione femminile in età fertile, anche se i dati sono estremamente parziali e probabilmente sottostimati. I sintomi più diffusi sono: forti dolori mestruali e, in concomitanza dell’ovulazione, cistiti ricorrenti, irregolarità intestinale, pesantezza al basso ventre, dolori ai rapporti sessuali e infertilità nel 35% dei casi. Per una malattia di cui non si conoscono ancora le cause, per la quale non esistono cure definitive né percorsi medici di prevenzione, per limitare i danni che l’endometriosi provoca, è fondamentale fare informazione per creare consapevolezza. L’A.P.E. è una realtà nazionale che da oltre 16 anni informa sull’endometriosi, nella consapevolezza che l’informazione sia l’unica prevenzione ad oggi possibile.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!