Emergenza neve e terremoto, aeroporto di Foligno centro strategico per i soccorsi

Emergenza neve e terremoto, aeroporto di Foligno centro strategico per i soccorsi

Mezzi e militari del Ministero della Difesa smistati anche a Rigopiano, allertata Marina

share

La macchina dei soccorsi costituita per soccorrere le popolazioni colpite dal terremoto e dall’emergenza neve continua instancabilmente a operare in tutte le zone interessate. Negli ultimi giorni, sul cingolato BV206 del Ministero Della Difesa i militari appartenenti al IX reggimento Alpini, hanno raggiunto anche Farindola, per dare supporto alle ricerche dei dispersi dell’Hotel Rigopiano, tra i quali si trova anche il 33enne ternano Alessandro Riccetti.

Su richiesta della Protezione civile è anche in corso l’approntamento di personale della Brigata San Marco della Marina e di ulteriori elicotteri che potrebbero raggiungere la zona dell’emergenza.

rigopiano-esercito

In particolare sono le forze di aria dell’Aeronautica Militare, le turbine spazzaneve e le scorte per il trasporto sanitario urgente a rendere prezioso il contributo dell’Esercito nelle difficili operazioni di soccorso per le emergenze terremoto e neve che hanno messo in ginocchio molte zone dell’Italia Centrale

Molti degli uomini e dei mezzi messi in campo da Ministero di Roberta Pinotti sono transitati per l’aeroporto di Foligno, diventato centro strategico di smistamento dei soccorsi da inviare nelle zone dove si registrano le maggiori criticità.

Attualmente circa 100 militari sono ospitati nel Centro Reclutamento Gonzaga e, come informa il Ministero, il personale impiegato è salito da 1800 a 3100 unità, alle quali si aggiungono circa 1000 mezzi di terra e di aria.

In città è stato allestito un vero e proprio ponte aereo per favorire il trasporto di uomini e mezzi nelle zone dive si presentano i maggiori disagi e dove occorre personale con altissimo grado di specializzazione nella gestione delle emergenze.

L’aeroporto di Foligno, con le sue due piste in erba e conglomerato, è stato individuato come centro di smistamento ideale, vista la predisposizione ad accogliere mezzi aerei come i C-130 che possono trasportare un elevato numero di mezzi e uomini. Inoltre, sempre a Foligno si trova il nuovo Centro Regionale della Protezione Civile e la nuova sede della Croce Rossa, tutti elementi che rendono la città luogo fondamentale per la gestione dell’emergenza.

share

Commenti

Stampa