Ecco i ‘nomi conosciuti’ che si sono candidati per un posto in Consiglio Comunale

Ecco i ‘nomi conosciuti’ che si sono candidati per un posto in Consiglio Comunale

Molti ex assessori e consiglieri, tra le novità giovani, professionisti e imprenditori

share

La campagna elettorale è già iniziata da tempo, e la sensazione – come sempre, del resto – è che sembrano essersi candidati tutti: familiari, parenti, amici, vicini, colleghi, e chi più ne ha più ne metta.

Noi siamo andati a cercare i cosiddetti ‘nomi noti’ della città, che hanno deciso – nel vero senso della parola – di metterci la faccia. E checchesenedica, seppure la stragrande maggioranza dell’esercito di candidati è composta da new entry e tanti giovani, il rinnovamento tanto richiesto, non si riscontra nemmeno a questo giro, che fa anzi registrare riconferme e ritorni in campo.

Record di riconferme è il Partito Democratico: gli assessori uscenti Maura Franquillo, Giovanni Patriarchi ed Elia Sigismondi. In pista, a sopresa anche la vicesindaco Rita Barbetti. E poi ancora i consiglieri uscenti: Roderto Di Arcangelo, Alessandra Lazzaroni, la ex capogruppo Seriana Mariani, Michela Matarazzi, il presidente Alessandro Borscia e Luca Foglietta uscito ad un anno di lesgislatura a seguito del riconteggio dei voti.

Per la lista civica di sinistra, Foligno in Comune, si ripresentano i consiglieri comunali uscenti Elio Graziosi e Vincenzo Falasca, entrambi cinque anni fa eletti con il Partito Democratico, poi fuoriusciti nel corso della legislatura. E torna sotto le insegne di Foligno in Comune Gianfranco Toni, già assessore all’Ambiente nel 2003 col sindaco Maurizio Salari, nominato in sostituzione della dimissionaria Serena Petrinelli. Da segnalare anche Marco Bartoli responsabile cittadino di Sinistra Italia e Stefano Mingarelli di Rifondazione Comunista.

Con il Patto per Foligno si ripresenta la vicesindaco della prima sindacatura Mismetti, la pediatra Maria Frigeri, che subentrò al dimissionario Massimiliano Romagnoli. In lista anche Francesco Felicioni ex priore del rione Contrastanga e già segretario dell’Udc; e l’avvocato Gianluca Mazzocchio presidente dell’Atletica Winner.

Per Foligno Soprattutto, altra lista civica a sostegno del candidato Luciano Pizzoni, ritroviamo l’ex assessore allo Sport, Stefania Mancini della prima legislatura Mismetti.

Per Foligno 2030 si ripresenta Mario Gammarota, già capogruppo di Rifondazione Comunista, con lui anche Giacomo Bicerna, nella precedente tornata elettorale, candidato sindaco con la sua lista civica Foligno Giovane.

Candidata al Consiglio comunale con il Movimento Cinque Stelle, Alessandra Olivieri imprenditrice nel settore del tartufo.

Per la lista civica Giustozzi Sindaco, l’imprenditore Alessandro Brocani della storica ditta Vivai Brocani.

Numerose novità per Fratelli d’Italia, che schiera l’assicuratrice Tiziana Filena; l’ex consigliere comunale di Forza Italia, Giuseppe Galligari; l’ex candidato sindaco Vittorio Frasconi che si presentò cinque anni con una lista civica. Capolista Marco Cesaro, già consigliere comunale e candidato alla Camera dei Deputati.

A guidare gli azzurri di Forza Italia sarà ancora il capogruppo uscente Riccardo Meloni, insieme al consigliere Ivano Ceccucci. Nella fila forziste anche l’ex vicepresidente del Consiglio comunale Francesco Maria Mancia e tra le novità Eros Sabbati del comitato per lo Svincolo di Scopoli.

Nomi di spicco per la Lega: oltre al coordinatore Riccardo Polli, sono in lista l’ex priore del rione La Mora Decio Barili; il commercialista Paolo Arcangeli ed il consigliere uscente Agostino Cetorelli.

La lista civica zuccariniana “Più in alto” punta sugli ex consiglieri comunali di centrosinistra, Lorenzo Schiarea ed Enrico Tortolini.

share

Commenti

Stampa