Due Mondi, Angélique Kidjo travolge tutto e tutti | Ancora un successo per UJ e Festival - Tuttoggi.info

Due Mondi, Angélique Kidjo travolge tutto e tutti | Ancora un successo per UJ e Festival

Carlo Vantaggioli

Due Mondi, Angélique Kidjo travolge tutto e tutti | Ancora un successo per UJ e Festival

Sab, 09/07/2022 - 16:04

Condividi su:


La Kidjo ha letteralmente trasformato in un contenitore di gioia e divertimento l'intera Piazza Duomo ed il pubblico accorso in gran numero

Se Mama Africa Miriam Makeba fosse ancora viva se la stringerebbe al petto Angèlique Kidjo e gli passerebbe senza tentennamenti il testimone per come è capace di interpretare il suo ruolo di artista, prima di tutto, ma anche di ambasciatrice e testimone della condizione dell’Africa, dei suoi territori e delle sue genti.

Novella Mama Africa, la Kidjo ha letteralmente trasformato in un contenitore di gioia e divertimento l’intera Piazza Duomo ed il pubblico accorso in gran numero (sicuramente più di quello per Dianne Reeves) per ascoltare la vincitrice di 5 Grammy e colei che è considerata tra le 100 donne più influenti del pianeta per il tema africano. Una vera celebrità

La sua potenza vocale e la sua fantastica padronanza della scena , trasforma ogni suo concerto in un happening in cui tutti ballano e cantano insieme a lei, mentre scatenata distribuisce saluti ai fans in prima linea e si agita e balla senza sosta.

Mama Africa è molto generosa e se potesse continuerebbe a ballare e danzare anche oltre il consentito (i concerti in Piazza Duomo devono terminare entro le 23 salvo deroghe).

La reazione del pubblico

Fantastica la reazione del pubblico festivaliero che si siede composto, ascolta i primi due pezzi dove la Kidjo si mantiene sul formale per poi esplodere e chiedere sfacciatamente di far muovere i piedi ai prossimi brani in programma.

Promessa mantenuta tanto che un gruppo di giovanissimi multietnici, inclusi alcune conoscenze locali che non si sono fatta sfuggire l’occasione, corrono verso il palco proprio sotto la tomba del Maestro Thomas Schippers ed iniziano a ballare sui ritmi scatenati di Angelique. Peccato l’arrivo quasi immediato della sicurezza che li respinge indietro di diversi metri per non creare disturbo.

Una stupidaggine immensa, perchè non siamo al Parco Lambro, ai concerti politici degli anni ’70, ma nella culla della musica goduta e apprezzata per quello che è. E se c’è da ballare si balla!

La cosa infatti non reggerà molto e dalla parte opposta, presso la Manna D’Oro si scatena un gruppo di ragazzini, ben al disotto dell’adolescenza, che corre a dare “il cinque” ad Angelique, alla quale non pare il vero di essere così amata. Lo dirà anche in una pausa della musica, che è rimasta molto colpita dalla presenza giovanile di Spoleto.

Tra gli adulti presenti qualcuno magari si pente di non essersi dimenato come si conviene e così negli ultimi pezzi in programma eccede, suscitando anche una certa ilarità per i movimenti tra l’animalesco e l’immobilità pensosa.

Se ci fosse Monsignor Boccardo in piazza, che nel frattempo ha fatto la pace con il Festival ed ha fatto illuminare il Duomo, avrebbe ballato pure lui. Mama Africa sa come risvegliare le spiritualità silenziose.

UJ e Festival, 4 successi in 2 edizioni

Alla fine che dire: se questo è il frutto di una collaborazione tra Umbria Jazz e il Festival, allora ci troviamo davanti ad un vero stravolgimento benefico. Carlo Pagnotta ha infilato 4 successi in due edizioni su cui nessuno può discutere, Tranne qualche pensatore di penna che ancora si inginocchia all’Ei fu siccome immobile in strampalati post di facebook usati come se si volesse randellare la qualunque. Che barba!!

L’unica cosa di cui siamo certi, in ogni caso, è che Patron Pagnotta non è uno che si fa dettare l’agenda, anche quando lo pagano, e l’ultima parola sulle scelte festivaliere, misà che ce l’ha lui per davvero.

E pensare che la Kidjo a Perugia fa dei numeri standard per la media di UJ, mentre il concerto di ieri sera, 8 luglio, in Piazza Duomo è stato uno dei pochi successi certi di Spoleto65, di quelli per intenderci che possiamo contare sulle dita delle mani. O forse di una sola!

La contaminazione musicale non è un reato

Ci sarà tempo per i bilanci in tal senso. Nel frattempo dobbiamo prendere atto che la contaminazione musicale è un fatto assodato e non un reato. E poiché siamo abbondantemente dentro al terzo millennio, la vecchia teoria menottiana secondo cui eseguire musica diversa dalla classica nel contenitore festivaliero deluderebbe il pubblico dei fedeli al Festival, può dirsi ampiamente superata dai fatti. Con buona pace dei turiferari senza turibolo. Esiste infatti una cosa molto semplice che si definisce “Possibilità di scelta”. Almeno finchè ce la lasciano senza condizioni.

Il successo indiscutibile di Angèlique Kidjo è la prova di tutto questo, e nessuno sembrava essersi offeso dei potenti ritmi africani prodotti da una band tutta costruita su una potente sezione ritmica; al basso Rody Cereyon, alla batteria, Gregory Louis, alle tastiere Thierry Vaton e alle percussioni David Donatien. Tutti bravissimi ed affiatati.

Ed era anche freddo, dopo giorni e giorni bollenti. Miracoli africani !

Foto Festival

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!