Dopo il terremoto la pioggia, frana su area Sae a Preci

Dopo il terremoto la pioggia, frana su area Sae a Preci

La zona delle casette a Corone di Preci interessata da uno smottamento del terreno, ruspe già al lavoro ma monta la rabbia

share

Non bastava il terremoto, ora gli sfollati del terremoto devono fare i conti anche con la pioggia e le sue conseguenze. E’ quanto accaduto nelle ultime ore a Corone di Preci, una delle località più colpite dal sisma di fine ottobre 2016. Qui sei famiglie pochi giorni fa hanno ricevuto una casetta, le famose “Sae”, dopo aver atteso oltre un anno. Peccato però che il maltempo delle ultime ore ha provocato una piccola frana che ha interessato proprio l’area Sae di Corone.

Il fango in particolar modo ha lambito una casetta abitata da una famiglia, interessando l’accesso all’area delle casette. Sul posto sono intervenute delle ruspe per rimuovere parte dello smottamento. La zona è stata in parte delimitata in attesa di interventi più rilevanti nelle prossime ore. Certo è che per gli abitanti delle Sae non è stata una bella esperienza, proprio ora che avevano un tetto caldo dove vivere. Ed ora tra i terremotati monta la rabbia e c’è chi si chiede se quell’area era proprio idonea per ospitare le casette, visto che si tratterebbe – secondo quanto sostengono alcuni abitanti della zona – di una zona soggetta a movimenti franosi.

share

Commenti

Stampa