"W le donne!", la 109enne Luisa Zappitelli celebra l'8 marzo "Presto mi vaccinerò" - Tuttoggi

“W le donne!”, la 109enne Luisa Zappitelli celebra l’8 marzo “Presto mi vaccinerò”

Davide Baccarini

“W le donne!”, la 109enne Luisa Zappitelli celebra l’8 marzo “Presto mi vaccinerò”

Lun, 08/03/2021 - 10:43

Condividi su:


“W le donne!”, la 109enne Luisa Zappitelli celebra l’8 marzo “Presto mi vaccinerò”

La donna più anziana dell'Umbria fa il suo personale tributo alle donne con tanto di mimose direttamente dalla finestra di casa

Viva le donne, auguri a tutte e buon otto marzo”. Ancora una volta la 109enne Luisa Zappitelli, la donna più anziana dell’Umbria, ha voluto tributare a tutte le donne il proprio sostegno e vicinanza e ricordare un otto marzo particolare già scritto nei libri di storia.

Direttamente dalla finestra della sua abitazione a Città di Castello, dove vive con la figlia Anna rispettando tutte le precauzioni anti Covid, Luisa si è affacciata con un ramoscello di mimose in mano, gentile omaggio di un tifernate, e da dietro la mascherina ha sussurrato con la solita determinazione e orgoglio una sorta di inno a tutte le donne nella giornata simbolo della difesa dei loro diritti.

Luisa Zappitelli “donna simbolo del 2020”, il video che ha fatto il giro del mondo

“Questo virus è un brutto diavolo”

Luisa Zappitelli, che ha compiuto 109 anni l’11 novembre 2020, purtroppo non ha potuto festeggiare questo importante traguardo a causa del Covid. Ma proprio da questa ultracentenaria, da sempre sensibile ai temi di attualità, è arrivato un chiaro messaggio sul rispetto delle regole e dei distanziamenti. “Mettete la mascherina mi raccomando, questo virus è un brutto diavolo”, ha sempre ripetuto in questo anno marchiato dal Coronavirus.

“Mi vaccinerò appena possibile”

Un messaggio forte che oggi ha ribadito dalla sua finestra, tenendo in mano quel ramoscello di mimose, rilanciando anche con determinazione concetti già espressi sul vaccino: “Mi vaccinerò contro il Covid appena me lo permetteranno, nei medici ho avuto sempre tanta fiducia. Nella mia vita ho sempre seguito tutto quello che i dottori mi hanno detto di fare e ho sempre preso tutte le medicine” aggiunge.

Nonna Luisa inarrestabile, i complimenti di Mattarella e lo “show” a Quinta Colonna

Al suo appello-augurio alle donne nel giorno dell’8 marzo si è unito anche il sindaco Luciano Bacchetta, assieme agli assessori Luciana Bassini, Rossella Cestini, Michela Botteghi e a tutta la giunta nel ringraziare ancora una volta nonna Lisa per quello che rappresenta e per come lo fa, con la forza straordinaria di una giovane donna, nel mettere in evidenza ogni volta valori, ideali e situazioni di grande impatto sociale.

La “ricetta segreta” di Luisa Zappitelli

Seconda di 6 fratelli, 3 maschi e 3 femmine poi rimasta vedova in giovane età con una famiglia da tirare su, Luisa Zappitelli ha più volte ribadito da fervente cattolica, che la sua “ricetta segreta” contro le malattie è “pregare il Signore” e rispettare le regole: ha ricordato di aver contratto durante la sua vita diverse influenze, tra cui la terribile “Spagnola”, ed una brutta polmonite tanti anni fa che ancora non dimentica. “Ma grazie a Dio – ha precisato – sono sempre guarita in poco tempo, ce l’ho fatta ed eccomi qui“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!