Differenziata, a Ellera e San Mariano iniziata la sperimentazione

Differenziata, a Ellera e San Mariano iniziata la sperimentazione

Nuove modalità di svuotamento dei mastelli dei rifiuti nei condomini


share

Iniziate da Tsa le nuove modalità di svuotamento dei mastelli secondo le procedure di raccolta differenziata predisposte per i condomini di Ellera e San Mariano-Girasole. Un sistema in piena sperimentazione, tanto che l’assessore all’Ambiente Francesco Mangano, in queste ore, sta monitorando la situazione con l’Ufficio Lavori pubblici e la presidente di Tsa Alessia Doriello, così da intercettare e risolvere le eventuali criticità.

Non sono ancora stati consegnati i mastelli a tutti gli utenti – spiega Mangano – soprattutto per la difficoltà di reperire i condomini negli orari di consegna. Ci risulta che alcuni cittadini abbiano ignorato l’avviso di consegna e non  si sono resi reperibili all’orario concordato. Per ovviare a questo problema, magari causato anche dall’oggettiva difficoltà legata ad orari di lavoro o altre incombenze, abbiamo deciso con Tsa di allestire 2 centri di consegna dei mastelli, alla Sala Commenda per i residenti del quartiere Girasole e all’Arca per i residenti di Ellera. In questo modo, chi ha ancora non ha ricevuto i nuovi mastelli, può in ogni caso ritirarli presso i centri di smistamento”.

L’assessore richiede soprattutto il sostegno e la collaborazione degli amministratori di condominio. “Abbiamo inviato una Pec a tutti gli amministratori – sottolinea ancora – affinché promuovano la raccolta differenziata porta e porta e invitino i cittadini a concordare l’orario di consegna dei mastelli con il personale Gest”.

Il periodo di transizione, comunque, non durerà in eterno, poiché l’Amministrazione Comunale  intende intervenire al più presto sulle problematiche che si stanno via via evidenziando, come precisa ancora Mangano. “Nei prossimi 15 giorni sarà raddoppiata la vigilanza tra i condomini, per aiutare quanti ancora hanno perplessità sulle modalità di raccolta e per verificare se vi sono specifiche esigenze. Ovviamente – ribadisce – il personale di vigilanza verificherà anche il corretto smistamento e la punizione di eventuali condotte dolose. Daremo tutto il tempo ai cittadini per abituarsi alla nuova raccolta differenziata – conclude Mangano – ma entro breve sarà necessario definire la consegna dei mastelli, per evitare accumulo di buste e altri contenitori non conformi”.

share

Commenti

Stampa