Dieci anni dal terremoto di Spina di Marsciano, incontro con la presidente Tesei - Tuttoggi

Dieci anni dal terremoto di Spina di Marsciano, incontro con la presidente Tesei

Redazione

Dieci anni dal terremoto di Spina di Marsciano, incontro con la presidente Tesei

Dopo il terremoto del 15 dicembre 2009, incontro presso il Centro pastorale in via Marzabotto a partire dalle ore 10.00 | Presente il sindaco Francesca Mele
Gio, 12/12/2019 - 13:41

Condividi su:


Dieci anni dal terremoto di Spina di Marsciano, incontro con la presidente Tesei

Il 15 dicembre 2009 un terremoto colpiva il territorio nord del comune di Marsciano. A 10 anni da quell’evento il Comitato terremotati 15 dicembre 2009 organizza, in collaborazione con il Comune di Marsciano, un incontro a Spina, la frazione più colpita dal sisma, per fare il punto su quanto fatto e su quanto resta ancora da fare, a partire dal completamento della ricostruzione pesante relativa alle case e strutture produttive parzialmente inagibili, alle seconde case e al recupero del cimitero di Spina.

L’incontro è in programma domenica 15 dicembre presso il Centro pastorale in via Marzabotto dove alle 10.00 sarà celebrata la messa dal parroco don Marco Merlini e subito dopo si svolgerà un confronto alla presenza del sindaco di Marsciano, Francesca Mele, della presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, della senatrice umbra Fiammetta Modena, del consigliere regionale Valerio Mancini, dell’assessore alla ricostruzione post sisma del Comune di Marsciano, Francesca Borzacchiello, del consigliere comunale Danilo Simpatia e del presidente del Comitato terremotati Ruggero Zaganelli. All’incontro saranno presenti anche i rappresentanti delle associazioni di Spina.

Tra i temi che saranno affrontati ci sono le problematiche causate dalla presenza, lungo le strade, di alcuni edifici inagibili che non sono ancora stati oggetto di ricostruzione, trattandosi di seconde case o prime case parzialmente inagibili, e i tempi con cui andranno a compimento i lavori di riqualificazione del castello. Proprio un anno fa era stata riconsegnata la prima delle quattro Umi, Unità minime di intervento, in cui è stato suddiviso il progetto di recupero del castello. Sono ora in fase di completamento i lavori delle restanti tre.

Aggiungi un commento