Deruta, pacchetto economico anticovid: via la Tari per il periodo di chiusura

Deruta, pacchetto economico anticovid: via la Tari per il periodo di chiusura

Redazione

Deruta, pacchetto economico anticovid: via la Tari per il periodo di chiusura

Nel periodo successivo si provvederà ad una riduzione dell'imposta
Sab, 02/05/2020 - 15:35

Condividi su:


Deruta, pacchetto economico anticovid: via la Tari per il periodo di chiusura

Via la Tari per il periodo di chiusura e riduzione per la fase successiva. Il Comune di Deruta ha deciso una prima tranche di aiuti economici per intervenire sulle aziende in difficoltà dopo il coronavirus. La quota della riduzione sarà maggiore per le imprese con attività a frequente o prolungato contatto con il pubblico, di cui si suppone una ripresa più lenta. Per la prossima settimana è prevista la delibera definitiva del provvedimento nel quale sarà sancito l’esonero e quantificata la percentuale di abbattimento dei mesi successivi alla riapertura delle attività.

“Solida e veloce ripartenza”

La delibera della dilazione della scadenza della TARI approvata dalla Giunta comunale del 20 aprile era solo un primo passo, – ha ricordato Michele Toniaccini sindaco di Deruta – l’inizio di un percorso che ci ha visto interloquire con le istituzioni a vari livelli e i gestori come Sia e Auri, per valutare se ci fossero le condizioni a poter procedere ad esoneri o riduzioni della TARI. In questa occasione L’assessore all’ambiente Rodolfo Nardoni, per il supporto. Abbassare le tasse è sicuramente importante ma creare e preparare il terreno alle imprese per una solida e veloce ripartenza, ritengo sia una cosa altrettanto, o forze più importante, dell’abbassamento, naturale in situazioni di emergenza, delle tasse. Venerdì 7 maggio saremo i primi ad incontrare gli assessori Agabiti e Fioroni per parlare di ripartenza dell’economia derutese. Da giorni ormai ho attivato un percorso virtuoso in cui ho coinvolto le associazioni di categoria degli artigiani e dei commercianti, l’associazione italiana città della ceramica, l’associazione La strada della ceramica in Umbria e il Cesar, per creare una task-force organica e strutturata che possa operare a supporto della aziende in questa delicata fase di ripresa economica”.   

Il provvedimento è solo l’inizio

Questo provvedimento è solo l’inizio – ha detto  Francesca Marchini assessore la bilancio del comune di Deruta – stiamo studiano atti ancora più decisivi per aiutare il tessuto economico derutese. Sicuramente la chiave per ripartire è il dialogo che abbiamo già aperto con le associazioni di categorie e il confronto, che a breve avremo, con la Regione Umbria. Tutta la Giunta è unita per trovare soluzioni che portino alla gestione di questa emergenza“.