De Augustinis candidato centrodestra, domattina incontro coalizione - Tuttoggi

De Augustinis candidato centrodestra, domattina incontro coalizione

Carlo Ceraso

De Augustinis candidato centrodestra, domattina incontro coalizione

Superati i paletti legati alla carica di magistrato della Cassazione, domattina si affronteranno quelli legati alle liste - Pd
Ven, 20/04/2018 - 20:15

Condividi su:


De Augustinis candidato centrodestra, domattina incontro coalizione

Umberto De Augustinis è il candidato del centrodestra di Spoleto. Manca ormai solo l’annuncio ufficiale ma quello del nome dell’alto magistrato della Corte di Cassazione, disposto ad impegnarsi per la città del festival in cui risiede ormai da lungo tempo, è ormai cosa fatta.

Il nodo è stato sciolto in queste ore, a quanto confermano fonti qualificate di Forza Italia e Fratelli d’Italia, grazie ai pareri che De Augustinis aveva sottoposto al Csm e alla stessa Procura Generale e che sono tornati con esito positivo.

Una prima conferma arriva dal Senatore Franco Zaffini (FdI) che a Tuttoggi conferma “Il dottor De Augustinis ha risolto alcuni dubbi connessi al proprio lavoro, quindi adesso siamo operativi”. Impossibile saperne di più, ma tanto basta per svelare il secondo nome della prossima corsa allo scranno più alto di Spoleto dopo quello di Tommaso Biondi per il M5S. “Non posso aggiungere altro, domani la coalizione avrà una riunione”.

Stessa conferma da Forza Italia – che vede schierata in prima linea l’ex senatore Ada Urbani insieme al responsabile locale Aldo Traccheggiani – con il partito di Silvio Berlusconi che si spinge un po’ più in là: “non vediamo più motivi ostativi di natura tecnica su questa candidatura, domani avremo una riunione alle 11 in piazza Garibaldi, incontro al quale sarà presente anche il nostro candidato”.

De Augustinis quindi non lascerà la magistratura anche se è probabile che chiederà di essere assegnato ad un incarico meno gravoso (attualmente è Sostituto Procuratore Generale della Cassazione) così da poter conciliare, in caso di vittoria alle elezioni, l’incarico di primo cittadino con quello di magistrato.

“Non sappiamo ancora nulla di ufficiale – aggiunge Sandro Cretoni -, se confermato non può che essere una splendida notizia”. Ai tre partiti del centrodestra si aggiungerà la lista civica che sostiene De Augustinis e sulla quale starebbero lavorando anche alcuni imprenditori oleari della città che puntano a “reclutare” qualche nome di area centrosinistra per dare maggior respiro alla stessa iniziativa politica. La coalizione potrà inoltre contare su un’altra lista, quella di Rinnovamento, che già lunedì scorso si era sbilanciata sul nome di De Augustinis così da annullare in un colpo solo le trattative avviate da tempo con il piddì. E fanno 5.

Che porterebbe ad eguagliare il primato di liste che hanno sostenuto un candidato nella storia recente di Spoleto: nel 1999 Maurizio Hanke con F.I.-Ccd, A.N., lista civica, Liberal sgarbi e CPA (ne uscì sconfitto con un centinaio di voti di scarto contro Massimo Brunini che era sorretto da 3 liste); dieci anni dopo Daniele Benedetti per PD, Socialisti Riformisti, Spoleto Città Unita, Idv e Rifondazione comunista (vinse al ballottaggio con 1.313 voti di differenza contro Angelo Loretoni sorretto da Pdl, Rinnovamento, Lega nord e La Destra).

La decisione di De Augustinis, stando ai bene informati di Forza Italia, potrebbe convincere la candidata in pectore di Spoleto Popolare, Maria Elena Bececco, a fare un passo indietro e a mettere anche una nascente seconda lista al servizio del centrodestra, dove Bececco-Profili-Cappelletti speravano di poter intercettare preferenze in caso di una candidatura più debole.

Si muove anche il Partito democratico che, dopo aver chiuso in settimana le porte alla proposta di De Augustinis, si prepara alla assemblea direttiva che deciderà il nome del candidato. “L’assemblea verrà convocata per giovedì prossimo – conferma al telefono Matteo Cardini – quando ascolteremo le proposte della minoranza e illustreremo la nostra proposta che trova il favore anche dei vertici regionali. Speriamo di sentire proposte all’altezza della situazione così da aprire un confronto leale e trasparente”. Il nome ancora non c’è ufficialmente, anche se la candidatura più accreditata resta quella di Camilla Laureti.

Prossima anche l’ufficializzazione della candidatura della Sinistra, che corre da sola alle elezione e sembra proiettata sul nome di Maura Coltorti, già candidata alle comunali del 2014.

© Riproduzione riservata

Modificato alla 19,28 del 21 aprile 2018

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!