Da Spoleto arriva l'allarme "Farmaci a rischio per colpa della Brexit" | Il punto nel IV° Osservatorio sulla Sanità - Tuttoggi

Da Spoleto arriva l’allarme “Farmaci a rischio per colpa della Brexit” | Il punto nel IV° Osservatorio sulla Sanità

Redazione

Da Spoleto arriva l’allarme “Farmaci a rischio per colpa della Brexit” | Il punto nel IV° Osservatorio sulla Sanità

Mercoledì 30 gennaio 2019 si è tenuto il Quarto incontro dell’Osservatorio sulla Sanità presso l’associazione AVIS di Spoleto
Ven, 01/02/2019 - 12:53

Condividi su:


Da Spoleto arriva l’allarme “Farmaci a rischio per colpa della Brexit” | Il punto nel IV° Osservatorio sulla Sanità

Mercoledì 30 gennaio 2019 si è tenuto il Quarto incontro dell’Osservatorio sulla Sanità presso l’associazione AVIS di Spoleto. Ha aperto i lavori il Sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis portando i saluti del consiglio comunale e facendo una breve introduzione sulla riforma del terzo settore. Poi ha preso la parola Paola Santirosi, medico e consigliere comunale, descrivendo la realtà del panorama sanitario e invitando le associazioni a proteggere e a rafforzare il rapporto tra medico e paziente ribadendo che il nostro sistema sanitario nazionale, seppur lacunoso, è considerato uno dei migliori in Europa.

Michele Berloco, medico ortopedico dell’Ospedale Nuovo San Giovanni Battista di Foligno, ha illustrato l’allarme lanciato dalle agenzie europee di vigilanza sui farmaci su una Brexit senza accordo e sul rischio di irreperibilità di alcuni farmaci specifici; a seguire c’è stata la presentazione di tutte le associazioni intervenute: FISH, AISM, STELLA D’ ITALIA, ANED, Associazione Protezione Civile, Associazione Regionale Diabete, ONFALOS, Associazione Celiachia Umbra, Associazione Umbra Contro Il Cancro.

Il dottor Graziani, rappresentante di medicina generale, ha presentato il progetto AFT (aggregazione funzionale territoriale) per dare risposte sempre più veloci all’utenza. È stato poi il turno di Sandro Venanzi, responsabile nefrologia USL Umbria 2, seguito da Alvaro Chianella, medico anestesista e responsabile regionale AROI. Gianluca Pedicini, segretario regionale della FISH Umbria, ha sottolineato l’importanza di una rete tra le associazioni, l’importanza di essere ponte tra medico e paziente e spiegando che spetta a tutto il panorama associativo l’onere di difendere il sistema sanitario nazionale.

Ha chiuso l’incontro Francesco Corea, neurologo dell’Ospedale Nuovo San Giovanni Battista di Foligno, presentando il panorama della sanità in Umbria con dati epidemiologici e sottolineando l’importanza di implementare il sistema sanitario con tecnologie SMART che facilitano l’utenza e l’accesso ai servizi territoriali. Il prossimo incontro si terrà a Perugia.


Condividi su:


Aggiungi un commento